Siria, Putin annuncia il cessate il fuoco: “Firmata la tregua”

Il governo siriano e le forze di opposizione hanno raggiunto un accordo. “Presto – spiega Putin – inizieranno le trattative di pace”

chiudi

Caricamento Player...

Poche ore fa è avvenuto un evento che noi non soltanto abbiamo aspettato a lungo, ma su cui abbiamo lavorato molto per renderlo possibile“. Il presidente russo, Vladimir Putin, ha reso noto l’accordo siglato tra il governo siriano e le forze di opposizione per la tregua in Siria. “Ma gli accordi – ha evidenziato il leader del Cremlino – sono fragili e hanno bisogno di pazienza e attenzioni particolari“.

Russia, Turchia e Iran garanti della pace

Dopo il cessate il fuoco (che scatterà alla mezzanotte del 30 dicembre), partiranno presto le trattative di pace, secondo quanto garantito da Russia, Turchia e Iran. “Il primo documento – ha affermato Putin, dopo aver incontrato il ministro della Difesa, Sergei Shoigu, e degli Esteri, Sergei Lavrov – è stato siglato fra il governo siriano e l’opposizione armata sul cessate il fuoco in Siria, il secondo è un sistema di misure per controllare il regime della tregua, mentre il terzo è la dichiarazione sulla prontezza a iniziare le trattative di pace sulla soluzione del conflitto in Siria”. Come detto, dunque, Russia, Turchia e Iran sono i garanti della tregua, firmata da unità composte da 60mila effettivi.