Il Superenalotto resta in mano a Sisal che vince la gara d’appalto mettendo sul piatto la cifra record di 222 milioni di euro. Battute Lottomatica e Sazka.

Sisal si assicura la gestione del Superenalotto vincendo la gara con un’offerta da record con la quale ha sbaragliato la concorrenza.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Superenalotto, Sisal vince la gara per la gestione

Sisal vince la gara e si tiene stretta la miniera d’oro del Superenalotto con un’offerta da record difficile se non impossibile da battere. Il gruppo di Petrone ha messo sul piatto 222 milioni di euro per evitare di perdere il controllo di una delle attività più redditizie nel panorama economico italiano. Di cui continuerà a mantenere la gestione in monopolio.

Le indiscrezioni della vigilia, circolate prima dell’apertura delle buste, davano Sisal per sfavorita, o almeno non la presentavano come la grande favorita della corsa al gioco.

Estrazioni Lotto
fonte foto https://twitter.com/CorriereCitta

L’espansione di Sisal

Di fatto la società non poteva permettersi di perdere il controllo del Superenalotto. Innanzitutto per i quasi 2.000 dipendenti che lavorano nel circuito, e poi per il mondo nato dietro a quello del gioco, ossia il sistema di pagamento. Il tutto ha portato la società a intraprendere un percorso di espansione che ha fatto affacciare la Sisal anche fuori dai confini italiani, come ad esempio in Marocco.

Battute Sazka e Lottomatica

La Lottomatica e la società ceca Sazka continueranno a gestire solo le giocate del Lotto e i Gratta e Vinci

I soldi della corsa vanno nelle casse dell’erario, che concede l’appalto del gioco legalizzato statale

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-07-2019


L’economia rallenta al Sud: l’allarme di Confindustria

Raggiunto l’accordo tra TIM e Vodafone per la condivisione delle torri