Addio De Rossi, nuova protesta dei tifosi della Roma contro la società

La rabbia dei tifosi della Roma contro la società per il mancato rinnovo di Daniele De Rossi non si placa. Nuovo sit-in sotto la sede del club.

ROMA – Il mancato rinnovo di Daniele De Rossi ha incrinato definitivamente il rapporto tra i tifosi e la società. Dopo la manifestazione di Trigoria, nel pomeriggio di venerdì 17 maggio 2019 i supporters giallorossi si sono dati appuntamento sotto la sede dell’Eur per un sit-in di protesta.

Un migliaio di tifosi giallorossi ha cantato cori contro il presidente Pallotta ed esposto striscioni del tipo: “L’As Roma è la nostra leggenda. Solo gli indegni la chiamano azienda” oppure “Le Bandiere non si ammainano. Si difendono e si onorano. ‘Dirigenza di cialtroni senza rispetto“. E c’è anche un “No al nuovo stadio“. Un clima non mite con la contestazione che si potrebbe spostare ora a Reggio Emilia dove domani la squadra scenderà in campo contro il Sassuolo.

Addio De Rossi, l’addio tra la protesta dei tifosi

Nella conferenza stampa di ieri Claudio Ranieri ha chiesto ai tifosi di fermare la contestazione il 26 maggio, il giorno dell’ultima di Daniele De Rossi con la maglia della Roma. Un appello che non sarà semplice da rispettare visto che sono possibili delle nuove proteste contro la società proprio nella giornata conclusiva di Serie A.

Al momento non sono previsti discorsi a fine partite, come fatto in passato da Francesco Totti. Il centrocampista non ha ancora ‘digerito’ la decisione della società e per questo non sono previsti particolari ringraziamenti al termine del match contro il Parma. Possibile, però, un giro di campo per salutare i tifosi. Ma il tutto sarà comunicato meglio nella prossima settimana. Daniele De Rossi si prepara a salutare la Roma e ad iniziare una nuova avventura che potrebbe essere ancora una volta in Italia.

Di seguito il video con la protesta dei tifosi della Roma

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carlo.silveri.9

ultimo aggiornamento: 17-05-2019

X