Sito dell'Inps in tilt, avviata un'istruttoria dal Garante della Privacy

Sito dell’Inps in tilt, avviata un’istruttoria dal Garante della Privacy

Il Garante della Privacy ha deciso di avviare un’istruttoria per i problemi registrati nelle ultime ore. Intanto le domande non si fermano.

ROMA – Verificare il perché dei problemi che si sono registrati sul sito dell’Inps. E’ questo l’obiettivo dell’istruttoria avviata dal Garante della Privacy. L’Autorità vuole effettuare dei controlli “sull’adeguatezza delle contromisure adottate dall’Ente e gli interventi necessari a tutelare i diritti e la libertà degli interessati“.

L’indagine, in particolare, riguarda l’attacco hacker registrato nella giornata di mercoledì 1° aprile con molti dati degli utenti che sono stati pubblici per alcune ore. L’Ente è stato costretto a bloccare gli accessi al sito per consentire di rinforzare il proprio sistema di sicurezza.

Le domande non si fermano

Nonostante i diversi problemi registrati nelle ore scorse, le domande non si fermano. Secondo quanto precisato dallo stesso Ente, sono state oltre 1,5 milioni le richieste per ottenere il bonus da 600 euro.

Per cercare di velocizzare il sistema l’Inps ha deciso di dividere in due tranche gli accessi. La mattina la piattaforma può essere utilizzata solamente dai patronati mentre gli autonomi hanno il diritto di fare domanda dalle 16 alle 8. I ritardi, comunque, sono stati registrati lo stesso con il sito che ha avuto dei problemi.

INPS
fonte foto https://www.facebook.com/INPS.PerLaFamiglia/

I ritardi e le polemiche

I problemi delle ultime ore hanno registrato polemiche anche a livello politico. Gli esperti, come riportato da Repubblica, non sono convinti di un attacco hacker anche se fino a questo momento non si hanno certezze. L’istruttoria avviata dal Garante della Privacy serve proprio a chiarire meglio quanto accaduto sul sito dell’Inps.

Nelle prossime ore ci dovrebbero essere le prime risposte con il leader della Lega Salvini che ha chiesto le dimissioni del presidente, Pasquale Tridico, dopo quanto successo al portale dell’Ente.

Scarica QUI il testo del Decreto Cura Italia per conoscere le norme a sostegno delle famiglie e delle imprese.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/INPS.PerLaFamiglia/

ultimo aggiornamento: 02-04-2020

X