Sky Sport: Milan, domani sentenza Uefa su Fair Play Finanziario

La sentenza Uefa in merito alle violazioni del Fair Play Finanziario, attesa per oggi, è invece slittata a domani. Lo annuncia la redazione di Sky Sport. I dettagli

A diffondere per primo la notizia ufficiale è stato il giornalista di Sky Sport Alessandro Alciato. L’Uefa, infatti, avrebbe dovuto divulgare oggi la sentenza in merito alle violazioni, da parte del Milan, delle regole sul Fair Play Finanziario relative al triennio 2014-2017. Il contenuto del dispositivo era chiaramente atteso con grande ansia da parte dei vertici della società di via Aldo Rossi, dato che da questo potrebbe anche dipendere l’esito del mercato di gennaio, oltre a poter finalmente venire a conoscenza dell’entità della multa in arrivo.

Alciato su Twitter: “Sentenza Uefa slitta a domani”

Il giornalista, non appena ricevuta la certezza, ha diffuso il seguente messaggio: “Uefa, sentenza sul Milan slitta a domani. E’ appena stato deciso di non ufficializzare nulla prima della partita di Europa League di stasera“.

L’Uefa, dunque, ha saggiamente deciso di non influenzare potenzialmente la prestazione di stasera, lasciando la parola al campo. Domani, invece, si conoscerà finalmente il verdetto di una questione che si prolunga ormai dalla scorsa estate, tra la prima sentenza e il ricorso rossonero al TAS.

Leonardo Paolo Scaroni Mercato Milan Kevin Gameiro
fonte foto https://www.facebook.com/ACMilan/

Sentenza Uefa: cosa rischia il Milan

Il Sole 24 Ore, la scorsa settimana, aveva in realtà anticipato con quasi totale sicurezza quello che dovrebbe essere il contenuto della sanzioni Uefa in merito alla violazione del Milan. Ci sarà una multa, inferiore però ai 17-18 milioni stanziati nel bilancio dai rossoneri per pagarla. La cifra dovrebbe aggirarsi sui 7 milioni.

Soprattutto, cosa più importante per Leonardo, non dovrebbe esserci limitazione alcuna per quanto riguarda la libertà di operare sul mercato. Gli acquisti di gennaio, dunque, non saranno compromessi, salvo sorprese. La dirigenza potrà così dedicarsi con calma a rinforzare la squadra in vista della lunga volata per un posto in Champions.

ultimo aggiornamento: 13-12-2018

X