Sky Sport: Milan, senza Champions serve un mercato intelligente

Sky Sport: Milan, senza Champions serve un mercato intelligente

Per il Milan la possibilità di non raggiungere la Champions farebbe variare, di molto, le strategie di mercato. Sky Sport traccia le strategie

Il Milan e la Champions League. Una possibilità che sembrava quasi scontata a metà marzo, una rincorsa che adesso, due mesi dopo, si fa affannosa e complicata. Le ultime due vittorie consecutive contro Bologna e Fiorentina hanno dato fiato ed entusiasmo al gruppo guidato da Gattuso: l’Atalanta quarta, però, resta lontana tre punti. Occorre quindi vincere le due rimanenti gare, sperando in un passo falso della Dea. La mancata qualificazione alla Champions cambierebbe, di molto, le strategie di mercato. Sky Sport le ha analizzate.

Milan, senza Champions serve mercato intelligente

Fa specie vedere come, secondo una ricerca del New York Times, il Milan sia la nona squadra ad aver speso di più in Europa negli ultimi dieci anni. Dietro i rossoneri il Liverpool: con differenze di risultati e prestazioni che, però, sono alquanto evidenti. Occorre quindi un netto cambio di strategia: basta spese pazze, via a una programmazione studiata in maniera certosina.

La società di via Aldo Rossi dovrebbe anzitutto pensare a un paio di cessioni dolorose. Romagnoli è blindato, così come Donnarumma. Uno tra Suso, Kessie, Calhanoglu, Rodriguez e Borini, però, pare destinato ad essere sacrificato sul mercato. Accanto a loro, poi, saluteranno il Milan i calciatori in scadenza: Montolivo, Mauri, Bertolacci, Abate e Zapata. Un’operazione che servirà sia a svecchiare la squadra, che a ritoccare verso il basso il monte ingaggi.

Ivan Gazidis Ignazio Abate
fonte foto https://twitter.com/theamedpost

Milan, senza Champions sarà mercato a saldo zero

Accanto a queste operazioni, poi, va precisata la situazione di due giocatori in bilico. Bakayoko e André Silva. Il primo non verrà certamente riscattato, il secondo tornerà alla base per poi essere rivenduto al meglio, grazie all’aiuto del super-manager Jorge Mendes. Così facendo il rosso di bilancio sarebbe ripianato, con l’UEFA che vedrebbe di buon grado questa nuova strategia.

ultimo aggiornamento: 18-05-2019

X