Smartphone al volante: sanzioni e multe (2017)

Smartphone al volante: ecco cosa dice la legge al riguardo

Sempre più spesso gli incidenti sono causati da chi guida con il cellulare. Infatti il problema è sempre più diffuso e pare che i sinistri sono aumentati vertiginosamente a causa di tale problema. E allora cosa si può fare per poter arginare il fenomeno? E’ molto semplice: è stata messa in atto una nuova legge, molto più severa rispetto a quella precedente che prevede il ritiro della patente per chi guida con il cellulare.

Ritiro della patente per chi usa lo smartphone alla guida

Chiunque scrive messaggi sul telefonino o parla al telefono durante la guida, senza l’utilizzo del bluetooth o degli auricolari può finire davvero nei guai. Al momento la legge prevede il ritiro della patente se entro due anni dalla prima volta l’automobilista commette la stessa infrazione. Sarà poi il prefetto che deciderà il periodo della sospensione della patente (da 1 a 3 mesi).

In aggiunta la normativa non prevede più neanche lo sconto del 30% sulla multa se pagata entro 5 giorni.

I dati sul numero di incidenti stradali causati dallo smartphone

Secondo il Consiglio Nazionale della Sicurezza pare che il 27% degli incidenti stradali siano causati proprio dall’utilizzo del cellulare durante la guida su strada. Purtroppo tale fenomeno continua a dilagarsi a macchia d’olio. Gli automobilisti incuranti di quello che potrebbe accadere in un attimo di distrazione continuano a scattare selfie durante la guida oppure scrivere messaggi su whatsapp o intenti a chiacchierare.

Tutti questi comportamenti dunque, rappresentano un pericolo costante da non sottovalutare. Secondo una recente indagine condotta proprio sulla nostra Penisola, pare che 3 incidenti su 4 sono dovuti alla distrazione. Solo nel 2015, le vittime coinvolte sono state 1200. Insomma un dato che non bisogna sottovalutare.

Contestazioni e ricorsi

E poi c’è chi cerca le scappatoie per non pagare la multa. L’articolo 200 del Codice della Strada recita che: “affinchè la multa sia valida deve essere contestata immediatamente” dagli uomini in divisa altrimenti non risulta valida. Pertanto non basterà prendere più il numero di targa.

Quindi in altri termini, multa annullata se il verbale non è preciso e dettagliato.

ultimo aggiornamento: 06-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X