Sondaggio Milan, Lapadula il partner ideale di Bacca. Per Niang la strada è tutta in salita

Sondaggio Milan ivM – Secondo appuntamento dell’anno con i nostri sondaggi del giovedì, ovvero al domanda che noi de Il vero Milanista poniamo a voi lettori per conoscere le vostre idee, le vostre innovazioni tecniche o le vostre più crude lamentele. Come nei Bar dello Sport di ogni paese, noi vi chiamiamo tutti a raccolta sulla nostra pagina Facebook per parlare delle nostre vicende di cuore: del Milan. Più di 113.000 le persone raggiunte dal nostro ultimo sondaggio, migliaia i commenti per una questione di estrema attualità e importanza dalle parti di Milanello:

Lapadula o Niang, chi è il partner ideale di Bacca?

Una vittoria difficile da immaginare (soprattutto per il divario) quella di Lapadula che asfalta letteralmente Niang per 3908 voti a 315. Vero che l’attaccante francese paga un periodo di forma non ottimale, ma è anche vero che nella prima parte della stagione ha portato avanti la carretta dei gol quasi da solo. Poi però è entrato in scena Il Lapa, un giocatore scatenato, tutto corsa e cuore, spirito di sacrificio, la voglia di sudare la maglietta anche se il campo lo si vede solo per pochi minuti. Il ragazzo non è un fuoriclasse, per carità, ma fidatevi di noi se vi diciamo che forse qualcosa da insegnare ai colleghi più quotati e strapagati ce l’ha.

Niang e un buon giocatore .!! Ma Lapa…. è un grande da l’anima per il Milan….! È un Gattuso con i piedi buoni..!!!! Se fossero tutti così, si vincerebbe tutto.!!! Forza Milan” ha commentato Cristian Triberti riassumendo in due righe il pensiero diffuso della tifoseria milanista, seguito a ruota da Dario Baruffi, il quale non risparmia una stilettata al veleno a Nian: “Ovviamente Lapadula, vero attaccante che vede la porta. Njang inutile cavallone da corsa, erroneamente considerato attaccante e toglie il posto a quelli veri. Non segna neanche col pallone sulla linea di porta, con lui si gioca in 10“. L’indice di gradimento dell’attaccante francese sta scendendo ai minimi storici, e questo perché, dopo tanto tempo, a Milanello sono tornate ad esserci valide alternative agi undici titolari.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Questione di modulo

L’impiego dell’attaccante ex Pescara al fianco di Bacca presuppone però un cambio di modulo che non convince appieno il tecnico Vincenzo Montella, poco propenso ad abbandonare il 4-3-3 per lasciare spazio al 4-4-2. Se il mercato dovesse regalare altre alternative, allora nulla potrebbe più interferire con l’ascesa e la definitiva esplosione di Lapadula.

Montella Milan

milan

ultimo aggiornamento: 13-01-2017


Attenzione Milan, la Juventus lavora ancora per Donnarumma. Raiola alza la posta e scatena l’asta

Galliani: “Juventus? Negli scontri diretti abbiamo dimostrato che si può battere”