Terzo fallimento per SpaceX: esplode all’atterraggio il prototipo del razzo che dovrebbe raggiungere Marte.

È esploso all’atterraggio il razzo di SpaceX, o meglio il prototipo del razzo che dovrebbe raggiungere Marte. Probabilmente per portarci l’uomo. Elon Musk incassa così il terzo fallimento ma non demorde. Il suo obiettivo ormai è fissato: il futuro è sul pianeta Rosso e lui vuole essere protagonista del futuro per passare alla Storia.

SpaceX, esplode all’atterraggio il prototipo del razzo che dovrebbe raggiungere Marte

Dopo SN8 e SN9, anche il prototipo SN10 conclude la sua prova con un fallimento. Il prototipo del razzo di Space X è esploso dopo la fase di atterraggio.

Il prototipo non ha fatto registrare problemi durante la fase di lancio, ha raggiunto il dislivello prefissato (10 chilometri) e poi ha iniziato la fase di atterraggio. E anche l’atterraggio, a dire il vero, sembrava buono, al punto che qualcuno lo ha anche lodato definendolo un atterraggio morbido. Poi però le fiamme hanno avvolto la base del razzo facendolo esplodere.

Si tratta ovviamente di un fallimento, ma la sensazione è che dalle parti di Space X si stiano avvicinando a grandi passi verso la chiusura del cerchio. Verso la messa a punto del razzo che sarà in grado di raggiungere Marte.

Di seguito il video che mostra il momento dell’esplosione del razzo.

Musk punta tutto su Marte

Per Elon Musk la corsa verso Marte è diventata una ragione di vita. È come se l’imprenditore non veda più un futuro sulla terra e si prepari allo sbocco naturale: il Pianeta Rosso.

Musk ha venduto buona parte dei suoi immobili per potersi concentrare anche economicamente su Marte.


Pubblicità, Google non traccerà più i dati degli utenti. Cosa cambia

Istat, la povertà assoluta tocca il valore più elevato dal 2005