Spagna, l’Eta annuncia lo smantellamento ma Rajoy: “E’ solo propaganda”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

L’Eta, organizzazione separatista basca, ha annunciato lo smantellamento delle proprie strutture. Gelo da Madrid: il Premier Rajoy crede sia solo un annuncio propagandistico.

SPAGNA – Con un comunicato ufficiale inviato ai media spagnoli, l’Eta ha annunciato di aver “smantellato tutte le sue strutture” e di “aver messo fine alla sua attività politica”. L’organizzazione separatista basca ha anche detto che oggi ci sarà una conferenza internazionale con l’obbiettivo della “pace giusta e duratura” nei Paesi baschi francesi.

Nel 2011 c’era stata la dichiarazione unilaterale di tregua “permanente”. Un anno fa c’era stata la “resa”, con la cessione senza condizioni alla polizia francese dei nascondigli segreti di armi ed esplosivi e una decina di giorni fa una lettera di scuse alle famiglie delle vittime.

Lo scioglimento dell’Eta, fanno sapere, non segna la fine della rivendicazione dell’indipendenza basca, ma solo una svolta verso il dialogo per continuare comunque a perseguire il proprio sogno indipendentista.

Mariano Rajoy
Mariano Rajoy (foto: giornalettismo.com)

La replica di Madrid

Il premier del Governo spagnolo, Mariano Rajoy, ha replicato immediatamente: “E’ solo rumore, è solo propaganda. La sola verità è che l’organizzazione separatista è stata sconfitta dall’azione dello stato di diritto e dalla forza della democrazia spagnola“. Il capo dell’Esecutivo di Madrid ha inoltre escluso che i membri dell’Eta possano ottenere “impunità per i loro crimini“.

Fallito dunque il tentativo di riappacificazione con la capitale e con le istituzioni spagnole che continuano a optare per il pugno duro.

Lunga scia di sangue

L’Eta, acronimo di Euskadi Ta Askatasuna (“Paese basco e libertà”), creata nel 1958, ha portato avanti la lotta armata che ha provocato 853 morti e oltre 2.500 feriti. Oltre a ciò, anche 86 rapimenti: quello del 1997 del giovane funzionario conservatore Miguel Angel Blanco, degenerato nell’assassinio, provocò una dura ondata di sdegno e biasimo dell’Eta.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 04-05-2018

Fabio Acri