Spal-Inter, i Top e i Flop nerazzurri

L’Inter trova la quarta vittoria consecutiva in campionato grazie alla doppietta di Icardi intervallata dal gol di Paloschi nel 2 a 1 finale. I Top e i Flop nerazzurri

Successo importante, il quarto consecutivo in campionato, quello portato a casa dall’Inter nel posticipo serale dell’ottava giornata della Serie A. Gara decisa dalle reti di Paloschi per il momentaneo pareggio dei padroni di casa che ha intervallato la prima doppietta stagionale di Mauro Icardi. Ecco i top e i flop nerazzurri nel match del ‘Paolo Mazza’ di Ferrara.

Icardi nuovamente versione goleador: i top

La serata di Ferrara permette all’Inter di affrontare con maggiore serenità la sosta e prepararsi al meglio al rientro di fuoco con Milan, Barcellona e Lazio in soli sette giorni. A regalare la vittoria ai nerazzurri è Mauro Icardi, autore dei gol nerazzurri. Oltre ad essere letale sotto porta, nella seconda frazione di gioco arretra per dare una mano ai suoi compagni di squadra. Bene anche Samir Handanovic che si è reso protagonista di alcune parate decisive salvando il risultato in almeno in tre occasioni nitide. Unica pecca della serata l’immobilismo sul rigore (sbagliato) di Antenucci, mentre non può far nulla sul gol Paloschi. Buona anche la prestazione di Matias Vecino, pericoloso sui colpi di testa come solo lui sa ben fare. Fa avvertire la sua presenza in mezzo al campo, sia nella fase attiva che in quella passiva: punto di riferimento.

SPAL-Inter 2018-2019
fonte foto https://twitter.com/Inter

Male Miranda: i flop

Protagonista in negativo della serata è stato Joao Miranda. Nel primo tempo il difensore brasiliano commette un fallo ingenuo su Felipe per il calcio di rigore della Spal e nella ripresa arriva in ritardo su Paloschi che può appoggiare tranquillamente il pallone in rete per il momentaneo 1 a 1. Delude anche Keita, che appare ancora fuori condizione. Sciupa una buona occasione nel primo tempo, sull’1-0, sbagliando da solo un facilissimo passaggio per Icardi al centro, che avrebbe messo al sicuro il risultato. Prova sottotono per Kwadwo Asamoah, che si fa superare da con costanza da Lazzari, spesso lasciato solo da Ivan Perisic, ed è impreciso nei passaggi quando c’è da ripartire.

ultimo aggiornamento: 08-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X