Spal-Milan, il pareggio 1 a 1 nell'anno dello scudetto di Bonizzoni

Spal-Milan story, l’1-1 nel campionato 1958/59: il gol del pareggio è di Altafini

Il 7 dicembre 1958 si gioca Spal-Milan. I rossoneri, duellanti con la Fiorentina per il titolo, vengono fermati dai ferraresi.

SPAL-MILAN, IL MATCH DEL 1958

Nel 1958, Gipo Viani torna nel ruolo di dirigente dopo aver guidato il Milan nel biennio precedente, nel quale i rossoneri hanno vinto lo scudetto e sfiorato la conquista della Coppa dei Campioni.

Il tecnico e il bomber

L’uomo-mercato del Milan allestisce per il nuovo tecnico Bonizzoni una formazione ancora più forte, con l’ingaggio del centravanti carioca Altafini, fresco campione del Mondo con il Brasile. Il Milan della stagione 1958/59 si lancia così alla conquista dello scudetto, “appellandosi” all’anno dispari che nel decennio ha significato spesso vittoria tricolore.

Rossoneri spettacolari

L’undici rossonero è formidabile, con Schiaffino in regia, il neo-acquisto Altafini braccio armato, Liedholm trasformato in libero e poi i vari Maldini, Danova e Grillo. Fin dalle prime giornate è testa a testa con la Fiorentina dell’ex Czeizler, vincitrice del campionato un paio di anni prima. Il punto di forza del Diavolo è l’attacco, con Danova che realizza 16 reti, secondo solo a Altafini, e Carletto Galli che va in doppia cifra.


https://www.youtube.com/watch?v=BHaQz6Um89A

7 dicembre 1958, Spal-Milan

A fine novembre, i rossoneri battono la Fiorentina per 2 a 0 a San Siro. La settimana successiva il Diavolo va a Ferrara per Spal-Milan. Queste le formazioni in campo al “Comunale”:
SPAL: Baldisseri, Lucchi, Bozzao, Dal Pos, Calza, Villa, Orlando, Gasperi, Rozzoni, Broccini, Mangiarotti.
MILAN: Buffon, Fontana, Zagatti, Liedholm, C. Maldini, Occhetta, Danova, C. Galli, Altafini, Grillo, Schiaffino.

Spal-Milan, botta e risposta

I padroni di casa, che hanno imposto due volte il pareggio ai rossoneri nei precedenti incontri a Ferrara, partono con gran ritmo e velocità, mettendo gli ospiti in difficoltà e, soprattutto, realizzando il vantaggio con Broccini. Schiaffino, al rientro dalla squalifica, non è in giornata e la manovra ne risente. Così, ci vuole una punizione di Altafini nella ripresa (tiro carambolato) per beffare Baldisseri e consentire al Milan di pareggiare e di evitare una sorprendente sconfitta.

ultimo aggiornamento: 23-05-2019

X