Il tecnico giallorosso, piuttosto nervoso, ha attaccato senza mezzi termini la stampa locale

Luciano Spalletti non fa marcia indietro, anzi attacca senza mezzi termini la stampa romana, proseguendo sulla scia di quanto dichiarato ieri a ‘Striscia la Notizia’. Queste le sue parole in conferenza stampa: “Io non sono sfigato e ho raggiunto un livello di vita e professione per cui ho quel livello lì ormai, sono Spalletti, una sconfitta o la sfiga non mi determinano niente. Io sono fortunatissimo, che piacciano o no i miei risultati sono questi. Io sono a fare l’allenatore della Roma, sono fortunatissimo. Voi invece siete a fare psicanalisi a me, siete sfigati. Al posto di fare articoli sportivi ormai fate gli oroscopi. Ho detto che vedevo ombre? L’ho detto per prendere per il culo voi“.

Spalletti: “Col Lione abbiamo giocato bene

Tornando sulla gara col Lione, il tecnico ha quindi abbassato i toni: “Bisogna essere realisti: ieri ti alzi e hai la sensazione di non avere niente in mano perché è una sconfitta che brucia, che ti lascia senza fiato. Ma se analizzi la partita in sé, quella ti ha detto che hai tutto in mano, perché hai tante possbilità e pure belle. I giocatori meritavano di vinere, hanno giocato bene proprio come volevo io. Questo è il livello di calcio che noi possiamo fare, 25 tiri contro il Lione è segno che hai fatto veramente bene. Il Barça ha vinto con 6 gol ma ha fatto meno tiri! Se continueranno a giocare così porteremo a casa tante partite, anche in Europa. Questo ci siamo detti, perché anche i giocatori avevano la sensazione di aver perso tutto. Noi abbiamo dei margini di miglioramento paurosi“.

ultimo aggiornamento: 18-03-2017


Juventus, Agnelli: “Mai collaborato con la criminalità organizzata, parlerò alla Commissione Antimafia”

Galliani: “Stasera è una partita fondamentale, dobbiamo scalare un posto in classifica”