E’ di almeno otto morti il bilancio di tre sparatorie avvenute a Atlanta. Nel mirino, i centri massaggi cinesi. Arrestato il sospetto autore.

STATI UNITI – Atlanta piange otto vittime nel giro di poche ore. La città della Georgia è stata infatti teatro di tre violente sparatorie nella serata di martedì 16 marzo. L’ipotesi degli inquirenti, che hanno fermato un sospetto, è che il movente degli attacchi sia quello dell’odio razziale.

Sparatorie in centri massaggi cinesi

Le prime quattro vittime sono state scoperte all’interno di due centri massaggi alla periferia di Atlanta, le altre nella contea di Cherokee, un altro sobborgo della città della Coca-Cola.

In totale, otto donne di origini asiatiche sono state colpite mortalmente. Lo riportano i media americani, sottolineando che la polizia ha fermato la persona che avrebbe aperto il fuoco. Il fermo è scattato dopo che gli inquirenti hanno visionato le immagini delle telecamere di videosorveglianza installate nell’area.

https://www.youtube.com/watch?v=Nhlkvx6i7TA&ab_channel=NBCNews

Atlanta, arrestato il presunto autore della strage

Secondo quanto riportato dai media, la polizia ha arrestato un soggetto sospettato di essere l’autore degli omicidi. Si tratta di Robert Aaron Long, un bianco di 21 anni che la polizia sta interrogando. Gli investigatori stanno ancora accertando se le sparatorie siano collegate, e se l’autore sia uno solo.

I casi di violenza contro gli asiatici americani

Di recente negli Stati Uniti sono aumentati i reati d’odio contro gli asiatici-americani. Pertanto non si esclude la matrice razzista. Solo pochi giorni fa il neo presidente degli Stati Uniti Joe Biden aveva parlato della preoccupante ondata di violenza contro gli asiatici americani. Il Presidente degli Usa ha fatto sapere che proprio gli asiatici americani sarebbero stati individuati come il capro espiatorio del dramma del Covid.


E’ morta Ombretta Fumagalli Carulli, la prima docente donna di diritto canonico

Premio Nobel per la pace, medici e infermieri italiani candidati per il 2021