Paura a Firenze dove due famiglie rivali di origine rom hanno dato vita ad un Far West. Prima colpi di pistola e successivamente inseguimento fra auto in pieno centro cittadino.

FIRENZE – La città di Firenze ha vissuto momenti di terrore nella mattinata odierna (10 giugno n.d.r.). Due famiglie rivali rom – dopo aver iniziato il litigio presso il loro campo – hanno dato vita ad un inseguimento tra le vie del capoluogo toscano seminando paura tra le persone.

A farne le spese è stato un ragazzo che in quel momento si trovava in sella al suo motorino. Il giovane è stato travolto mentre era fermo al semaforo. Soccorso immediatamente, è morto dopo due giorni di agonia presso l’ospedale Careggi. Altri quattro i mezzi coinvolti, con una macchina che ha preso fuoco.

L'opinione di Claudio Brachino

Alcuni testimoni hanno riferito agli inquirenti di aver sentito dei colpi di pistola durante l’inseguimento. Al termine dei primi rilievi non è stato trovato nessun proiettile per terra e non ci sono feriti da arma da fuoco.

Carabinieri
Carabinieri (fonte foto https://twitter.com/MediasetTgcom24)

Far West a Firenze, il sindaco Nardella: “Sono sconvolto”

Subito dopo l’accaduto, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, si è recato all’ospedale per sapere le condizioni del giovane ferito: “Sono sconvolto – ha dichiarato ai giornalisti presenti – è un fatto inaccettabile. Siamo tutti vicini al ragazzo e alla sua famiglia. Voglio ringraziare le Forze dell’Ordine per il lavoro che hanno fatto subito assicurato alla giustizia i responsabili“.

Faccio – ha concluso – un appello al ministro della Giustizia perché sia assicurata la certezza della pena e chi ha sbagliato paghi fino all’ultimo giorno“.

Riproduzione riservata © 2023 - NM

ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2018 22:46


Milano, accoltella la compagna davanti alla discoteca: “L’ho fatto per gelosia”

Paura a Genova, giovane sudamericano aggredisce poliziotti