Bastia (Corsica), uomo spara sui passanti: morti e feriti

Paura in Corsica, uomo spara sui passanti a Bastia

A Bastia un uomo ha aperto il fuoco sui passanti per motivi ancora da accertare. Il bilancio è di un morto e sei feriti.

BASTIA (CORSICA) – Ritorna la paura terrorismo. A Bastia, in Corsica, nel pomeriggio di mercoledì 30 gennaio 2019 un uomo ha aperto il fuoco sui passanti e poi si è barricato in casa. Il bilancio provvisorio è di un morto e sei feriti, tra cui un poliziotto, ma le autorità locali non hanno comunicato le condizioni delle persone rimaste coinvolte in questa sparatoria.

La zona – riferisce BFM-TV che cita fonti di polizia – è stata isolata con la polizia e gli uomini dei reparti speciali pronti ad intervenire per neutralizzarlo. Al momento non sono state rese note le generalità dell’uomo. Molto probabilmente si tratta di un gesto di uno squilibrato ma le autorità locali preferiscono non sbilanciarsi in attesa di capire qualcosa di più sul movente di questa tragedia.

Polizia
Fonte foto: https://www.facebook.com/PoliceNationale

Spara sulla folla a Bastia, un morto e sei feriti

Momenti di paura a Bastia quando un uomo – ancora per motivi sconosciuti – ha aperto il fuoco sulla folla dal proprio appartamento prima di barricarsi nell’edificio. Un morto e sei feriti il bilancio che si è aggravato poche ore dopo la vicenda.

Inizialmente si era pensato ad un attentato ma la dinamica ha fatto escludere alle autorità la pista del terrorismo. Al momento si pensa ad un gesto di uno squilibrato ma per avere la certezza bisognerà aspettare almeno qualche ora.

La polizia a breve potrebbe fare irruzione nell’appartamento dell’uomo per arrestarlo e porre fine alla vicenda. La zona resta isolata almeno fino a quando non verrà arrestato il presunto killer.

Un pomeriggio di paura a Bastia con un uomo che ha sparato sulla folla provocando la morte di una persona. Sei sono stati trasportati in ospedale ma le loro condizioni non destano particolari preoccupazioni. Le autorità non hanno comunicato le identità dei cittadini coinvolti in questa vicenda.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/PoliceNationale

ultimo aggiornamento: 30-01-2019

X