Brasile, sparatoria in una scuola di San Paolo

Tragedia in Brasile. Due adolescenti avrebbero aperto il fuoco in una scuola di San Paolo sparando all’impazzata.

SAN PAOLO (BRASILE) – Mercoledì 13 marzo 2019 si è trasformato in tragedia in una scuola di San Paolo, in Brasile. Secondo quanto riportato dai media locali due adolescenti sarebbero entrati nella struttura sparando all’impazzata. Il primo bilancio – anche se ancora si attendono conferme ufficiali – è di dieci morti. Tra le vittime anche i killer che si sarebbero suicidati poco dopo la strage.

Sono in corso naturalmente tutte le indagini per capire meglio la dinamica di questa strage che ha sconvolto l’intero Brasile. Al momento non arrivano conferme sul numero delle vittime e sui feriti e nelle prossime ore ci potrebbero essere degli aggiornamenti più chiari sulla vicenda.

Brasile
fonte foto https://twitter.com/EkaitzCultura

Sparatoria in una scuola in Brasile, i killer si sono suicidati

Una vera e propria strage è stata provocata da questi adolescenti. Cinque gli studenti che hanno perso la vita oltre ai due killer che si sarebbero suicidati dopo aver compiuto il gesto. Tra le vittime anche un adulto. Alcuni media parlano di un impiegato della scuola mentre altri identificano l’adulto nel preside dell’istituto. Non ci sono conferme ufficiali sull’identità delle persone morte con gli inquirenti che preferiscono prima avvertire le famiglie.

Non si conoscono al momento le motivazioni che hanno portato i due killer ad aprire il fuoco proprio all’interno di questo istituto. Si indaga nel passato degli adolescenti che molto probabilmente avevano frequentato la scuola negli anni precedenti o ancora erano studenti proprio in questa struttura. Nessuna ipotesi è esclusa da parte degli inquirenti.

Sparatoria in una scuola in Brasile, si attendono conferme ufficiali

Come detto in precedenza non c’è ancora nessuna conferma ufficiale da parte degli inquirenti sul numero delle vittime e dei feriti. Sono in corso tutti gli accertamenti del caso e nelle prossime ore potrebbe essere fatta una conferenza stampa per spiegare meglio la situazione.

fonte foto copertina https://twitter.com/EkaitzCultura

ultimo aggiornamento: 13-03-2019

X