Sparatoria in strada a Palermo, tre le persone rimaste ferite

Palermo, sparatoria in strada: tre feriti

Sparatoria in strada a Palermo. Una persona ha aperto il fuoco in via Regina Bianca ferendo tre persone. Indagano i carabinieri.

PALERMO – Sparatoria in strada a Palermo nella mattina di lunedì 16 settembre 2019. Tre persone sono state trasportate in ospedale con ferite di arma da fuoco. Si tratta di un uomo di 58 anni, del figlio di 27 e di un’amica di quest’ultimo. Le condizioni non sono gravi e nelle prossime ore saranno ascoltati dagli inquirenti che indagano sulla vicenda.

Sparatoria a Palermo, la ricostruzione

La ricostruzione di questa sparatoria è al vaglio dei carabinieri che nelle ultime ore hanno ascoltato alcuni vicini. Secondo una prima dinamica l’agguato sarebbe collegato ad una lite avvenuta nella serata di ieri. I testimoni, infatti, parlano di una violenta discussione tra il 58enne rimasto ferito ed un’altra persona, fino a questo momento sconosciuta.

Le ricerche proseguono con gli inquirenti che hanno sequestrato una Fiat 500 Abarth. L’auto, ritrovata a poche centinaia di metri dal luogo della sparatoria, molto probabilmente è stata usata dal sicario per arrivare sul posto prima di scappare a piedi. La vettura risulta rubata e per questo non sarà semplice risalire all’identità della persona.

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

Sparatoria a Palermo, il bilancio

Il bilancio è di tre persone rimaste ferite. Giuseppe Giordano, un uomo di 58 anni, ha riportato una ferita all’addome anche se le sue condizioni non sembrano essere molto gravi. Più lievi le conseguenze per il figlio Gianluca (27 anni) e per una amica di quest’ultimo, Maria Debora Naimo (27 anni) che hanno riportato alcuni lesioni al braccio e alla gamba e anche loro sono stati ricoverati in ospedale.

La testimonianza dei feriti potrebbe essere fondamentale per risalire all’identità del killer e riuscire a capire cosa ha portato l’uomo ad aprire il fuoco in strada. Al momento si pensa ad una lite finita male ma le indagini sono ancora alle battute iniziali.

ultimo aggiornamento: 16-09-2019

X