Sparatoria in Virginia, morto l’attentatore: lo ha annunciato Trump

A sparare sarebbe stato un uomo bianco di 66 anni. Grazie all’intervento della polizia non si registrano vittime.

chiudi

Caricamento Player...

Paura nella mattinata odierna in un campo di baseball in Virginia dove James Hodgkinson avrebbe aperto il fuoco deliberatamente contro il deputato capogruppo dei Repubblicani alla Camera dei Rappresentanti, Steve Scalise. Il politico – colpito alla gamba – è stato trasportato in ospedale e le sue condizioni sono stabili.

I testimoni: “Poteva essere una strage. È stato fondamentale l’intervento della polizia”

Tanta la paura per le persone che hanno assistito alla sparatoria: “Se non fosse stato per la polizia saremmo tutti morti. Ho sentito ben 50-60 colpi di arma da fuoco“, la testimonianza del senatore repubblicano Rand Paul. Al momento la polizia esclude una matrice terroristica confermando l’assenza di elementi di un possibile collegamento dell’uomo con l’Isis.

La Camera sospende le votazioni

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è stato informato subito dopo la sparatoria e segue con molta attenzione questa vicenda che ha definito come “tragedia”. Intanto la Camera ha annullato le votazioni in seguito all’attentato in cui sono stati rimasti feriti un paio di agenti di Capitol Hill, il numero tre del partito repubblicano Steve Scalise e un collaboratore parlamentare che lavora per il deputato Roger Williams.

Trump annuncia: “L’attentatore è morto”

Pochi minuti fa con un intervento pubblico il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato la morte dell’attentatore.