Sparatoria nei pressi di un deposito FedEx a Indianapolis, almeno otto morti e diversi feriti. L’aggressore si sarebbe tolto la vita.

È di almeno 8 morti il bilancio della sparatoria avvenuta ad Indianapolis, per la precisione nei pressi un deposito FedEx situato a poca distanza dall’aeroporto internazionale. In una prima comunicazione il Dipartimento di Polizia ha fatto riferimento a numerose vittime.

Indianapolis, sparatoria nei pressi di un deposito FedEx

Stando alle prime ricostruzioni dei media locali, intorno alle 23 la Polizia ha ricevuto una segnalazioni di colpi di arma da fuoco. Arrivati sul posto, nella FedEx Ground nei pressi dell’aeroporto di Indianapolis, gli agenti si sono ritrovati nel pieno di una sparatoria.

Alcuni testimoni hanno riferito di aver visto l’aggressore aprire il fuoco con un fucile automatico. La sensazione è che sparasse sulla folla senza un obiettivo specifico, un vittima designata.

Sempre stando alle ricostruzioni dei media locali, l’aggressore si è tolto la vita. Le autorità hanno comunicato che non ci sono più minacce per la comunità locale, senza fornire dettagli sulle sorti dell’aggressore.

Ambulanza
Ambulanza

Il bilancio

Il primo bilancio, come anticipato, conta almeno otto decessi e diversi feriti. Per i familiari delle persone coinvolte nella sparatoria è stato allestito un centro di accoglienza in un hotel vicino al luogo della sparatoria.

Le indagini

Gli inquirenti indagano sulle cause della tragedia. Si scava nella vita privata e professionale dell’aggressore per provare a ricostruire il movente della strage.


Rapina in casa di Smalling, il calciatore tenuto in ostaggio con la moglie

Monitoraggio Iss, indice Rt a 0,85. Le Regioni che potrebbero cambiare colore