Sparatoria in un liceo nel Michigan. Uno studente ha ucciso tre compagni e ferito altre otto persone.

OXFORD (MICHIGAN) – Sparatoria in un liceo nel Michigan nella serata italiana di martedì 30 novembre 2021. Dalle prime informazioni riportate da La Repubblica, uno studente, ancora per motivi da accertare, ha aperto il fuoco in classe e ucciso almeno tre compagni di classe oltre che ferito otto persone e di queste non si conoscono le condizioni.

Una tragedia che ha ancora diversi punti da chiarire e, per questo motivo, gli inquirenti preferiscono mantenere il massimo riserbo almeno fino a quando non si hanno delle prove certe.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La ricostruzione della tragedia

La ricostruzione della tragedia è ancora al vaglio degli inquirenti. Dalle prime informazioni, lo studente è entrato nel liceo con una pistola semiautomatica ed ha esploso 15-20 colpi. Immediato l’allarme da parte dei testimoni e l’intervento della polizia è stato decisivo per disarmare il 15enne e soccorrere le persone rimaste ferite in questa sparatoria.

E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e capire cosa ha portato il giovane ad aprire il fuoco. I punti da chiarire sono sicuramente diversi e per questo motivo si preferisce non dare molte informazioni almeno fino a quando non si hanno delle prove certe.

Polizia
Polizia

Il bilancio

Il bilancio, riportato dai media locali, dai media locali è di tre morti e otto feriti. Le vittime dalle prime indiscrezioni sarebbero dei compagni di classe del 15enne mentre tra le persone colpite dal giovane anche un insegnante. Le loro condizioni non si conoscono.

Le indagini

Una tragedia che, al momento, non ha una chiara spiegazione. La polizia sta cercando di risalire al motivo di questa sparatoria e nelle prossime ore le parole del giovane potrebbero accertare meglio cosa è successo in questo liceo nella serata italiana di martedì 30 novembre 2021.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 30-11-2021


Covid, Oms: “Consigliamo agli over 60 e alle persone fragili di non viaggiare”

Scuola, niente Dad con un solo contagiato in classe. I Presidi: “Sconcertante che una nota sia sospesa dopo neanche 24 ore”