Sparatoria davanti alla Questura di Trieste: due feriti

Trieste, sparatoria davanti alla Questura: morti due agenti

Sparatoria davanti alla Questura di Trieste. Un uomo ha esploso alcuni colpi contro due poliziotti, morti poco dopo in ospedale.

TRIESTE – Sparatoria davanti alla Questura di Trieste. Nel pomeriggio di venerdì 4 ottobre 2019 un uomo, molto probabilmente autore di una rapina, ha aperto il fuoco contro due agenti che sono morti in ospedale. Un terzo collega è rimasto ferito di striscio ma le sue condizioni non preoccupano. In corso i rilievi per cercare di ricostruire meglio la vicenda e capire il motivo che ha portato il fermato a sparare contro i poliziotti.

Sparatoria davanti alla Questura di Trieste

Non è ancora chiara la dinamica di questa sparatoria. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo si sarebbe recato in Questura insieme al fratello e per, motivi ancora da chiarire, avrebbe sottratto la pistola ad uno degli agenti e aperto il fuoco contro i poliziotti.

Immediata la reazione dei colleghi. Nello scontro a fuoco rimasto ferito anche il fratello anche se ancora non è chiaro se quest’ultimo aveva sottratto la pistola ad uno degli agenti oppure è stato colpito ‘involontariamente’ durante la sparatoria. L’aggressore è stato fermato e portato in caserma per essere interrogato dagli inquirenti. Nelle prossime ore i poliziotti dovrebbero ascoltare anche i testimoni presenti per cercare di ricostruire meglio la dinamica di questa sparatoria che poteva avere un bilancio molto più grave.

Polizia
Fonte foto: https://www.facebook.com/poliziadistato.it

Sparatoria a Trieste, morti i due agenti

I due agenti feriti sono stati ricoverati in gravi condizioni. Il quadro clinico di entrambi era molto grave. Inutili i tentativi di soccorso da parte dei medici dell’ospedale di Trieste. La morte è stata annunciata poco dopo. Autorizzata l’autopsia per accertare meglio le cause del decesso.

Tanta paura a Trieste per questa sparatoria davanti la Questura. L’autore dell’aggressione è stato fermato dai poliziotti. Nelle prossime ore sarà interrogato dell’interrogatorio di garanzia previsto nelle prossime ore. Molto probabilmente si stava recando, insieme al fratello, in caserma per una rapina successa nei giorni scorsi.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/poliziadistato.it

ultimo aggiornamento: 04-10-2019

X