Una sparatoria è stata registrata a Roma nelle prime ore di venerdì 25 giugno. Tre persone rimaste ferite, uno è in gravi condizioni.

ROMA – Una sparatoria è avvenuta a Roma nelle prime ore di venerdì 25 giugno. Secondo quanto riportato da La Stampa, il fuoco è stato aperto nella periferia est della Capitale. Il bilancio è di tre persone ferite e uno sarebbe in gravi condizioni.

La Procura ha iniziato un’indagine per accertare meglio quanto successo e cercare di risalire ai responsabili dell’aggressione. Da capire se in questa sparatoria sono state coinvolte altre persone oltre ai tre feriti e il movente che ha portato all’apertura dei colpi di arma da fuoco.

Tragedia sfiorata a Roma, sparatoria nella periferia est

Non è ancora chiara la ricostruzione della sparatoria. Secondo le prime informazioni, l’allarme è stato lanciato nelle prime ore di venerdì 25 giugno dopo l’esplosione di alcuni colpi di arma da fuoco in un appartamento. A restare feriti dai proiettili due fratelli di etnia rom. Una terza persona di origini albanesi è stato trovato dal personale di soccorso con il volto tumefatto ed è in corso un’indagine per ricostruire meglio quanto successo.

La Procura ha aperto un fascicolo e gli approfondimenti del caso potrebbero chiarire meglio quanto successo. I punti da chiarire sono ancora diversi iniziando dalla possibilità di un coinvolgimento di altre persone in questa sparatoria.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Il bilancio

Il bilancio di questa sparatoria è di tre feriti. I due fratelli di etnia rom, feriti da un colpo di pistola, non sembrano essere in gravi condizioni e nei prossimi giorni potrebbero tornare a casa per completare il percorso di guarigione. Preoccupa, invece, il quadro clinico del cittadino di origini albanese. L’uomo è stato trovato con il volto tumefatto e i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Monitoraggio Iss, preoccupa la variante Delta. Colori regioni, cosa cambia dal 28 giugno

Strage Mottarone, la richiesta dell’avvocato di Perocchio: “Ripetere l’incidente per verificare le cause”