Sparatoria a Trieste, al vaglio degli inquirenti la dinamica. Il killer aveva chiesto di andare in bagno. Da capire il ruolo del fratello.

TRIESTE – E’ il giorno del lutto per la sparatoria a Trieste. La città si ferma per ricordare Pierluigi e Matteo, i due poliziotti rimasti uccisi nel conflitto a fuoco con i due dominicani. In serata prevista una fiaccolata per ricordare gli agenti ma intanto gli accertamenti degli inquirenti non si fermano per ricostruire la dinamica di quanto successo in Questura.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

La ricostruzione della sparatoria di Trieste

Un’operazione di routine che si è trasformata in tragedia in Questura. Nella mattinata di ieri una turista straniera era andata a denunciare il furto del suo motorino. E qualche ora dopo in Centrale è arrivata la chiamata del fratello maggiore: “Lo scooter è qui con mio fratello, venitelo a prendere“.

E scatta il blitz. Le volanti con a bordo Rotta e Demenego raggiungono l’abitazione dei fratelli. Li caricano e li portano in Questura. La situazione sembra tranquilla. Il 29enne scherza anche con una poliziotta in borghese. Entrano senza manette e Alejandro chiede di andare in bagno.

Cosa è successo in Questura?

Rotta e Demenego lo accompagnano in bagno e lo aspettano fuori. La tranquillità di una ‘classica’ giornata di lavoro si interrompe all’uscita dalla toilette di servizio. Il dominicano è una furia, iniziano una colluttazione. E da questo momento in poi diversi i punti da chiarire. Nessuno dei due agenti aveva il correggiolo e quindi si pensa ad un modello vecchio, in cartone pressato, facile da staccare. Ma è da verificare se l’uomo si è impossessato dell’arma quando era ancora nella fondina o in mano ad uno degli agenti.

Un caricatore scaricato sul petto dei due agenti prima di sparare all’impazzata per aprirsi la via di fuga. Ma gli altri agenti lo fermano poco dopo.

Questura Trieste
fonte foto https://twitter.com/Viminale

Il ruolo del fratello

Da chiarire anche la posizione del fratello. Secondo le ultime indiscrezioni il maggiore dei due dominicani non ha partecipato alla sparatoria ma si è nascosto. Anche in questo caso non si hanno conferme con gli inquirenti che stanno cercando di ricostruire meglio la dinamica di questo incidente.

fonte foto copertina https://twitter.com/Viminale

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-10-2019


Addio ad Alberto Testa, icona della danza internazionale

Lavoratori Whirlpool in piazza a Roma. Patuanelli: “Mi siederò al tavolo solo se verrà ritirata la cessione”