Turchia, sparatoria in una università: quattro i morti. Fermato l’attentatore

Sparatoria in un’università in Turchia. Almeno 4 le persone rimase uccise. Fermato l’attentatore che sarebbe un assistente ricercatore. Ancora ignoto il movente.

ESKISEHIR – Pomeriggio di paura all’università di Eskisehir, nella Turchia nordoccidentale. Un ragazzo ha aperto il fuoco uccidendo quattro persone prima di essere fermato dalla Polizia. Sconosciuto fino a questo momento il movente dell’attentato.

Il killer – secondo quanto comunicato dagli inquirenti – sarebbe stato un assistente ricercatore alla Facoltà di Scienze dell’Educazione dello stesso ateneo.

Polizia Turchia
La polizia turca (fonte foto https://twitter.com/MediasetTgcom24)

Attentato in una università in Turchia, quattro i morti

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti l’aggressore sarebbe entrato nell’ufficio del preside della sua facoltà ed ha aperto il fuoco contro il vicepresidente e il segretario.

Successivamente avrebbe ucciso anche altri due suoi colleghi. Si è salvato, invece, il preside che in quel momento non si trovata nel suo ufficio.

Il bilancio di questa sparatoria è di 4 persone che hanno perso la vita mentre l’agenzia Anadolu parla anche di 3 feriti ma non ci sono conferme.

La Polizia ha immediatamente arrestato il movente. In questi minuti gli inquirenti stanno interrogando il presunto attentatore per cercare di capire il movente anche se ancora questo resta sconosciuto.

Il video dedicato alla sparatoria in Turchia

fonte foto copertina: https://twitter.com/giorndelpopolo

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 05-04-2018

Francesco Spagnolo

X