Spari a Bruxelles, almeno due morti 
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Spari a Bruxelles, almeno due morti 

Polizia inglese

Ci sono anche diversi feriti. L’aggressore è in fuga.


Bruxelles, spara urlando “Allah akbar” in pieno centro: due morti.
A Bruxelles un uomo ha aperto il fuoco in pieno centro. Il bilancio è di due vittime e di diversi feriti. Nelle immagini si vede un uomo con un kalashnikov in mano, salire su uno scooter e fuggire presumibilmente dopo aver sparato a in un atrio prima di colpire due persone in un taxi.

Secondo la polizia l’aggressore ha urlato “Allah akbar”.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

C’è un video che rivendica l’attentato del terrorista.

I colpi sono stati sparati intorno alle 19:15 di lunedì sera, vicino a Place Sainctelette, Boulevard d’Ypres e Boulevard du Nona di Linea, all’altezza degli edifici del Vlaamssfonds Woning (Fondo fiammingo per l’alloggio) a Bruxelles. I servizi di soccorso sono arrivati in numero sul posto. Due persone sono morte, ha confermato la zona di polizia di Bruxelles-Ixelles e la procura di Bruxelles. Il sospetto sarebbe in fuga.

Secondo le informazioni di Le Soir, le forze di polizia favoriranno la pista terroristica. Le operazioni sono in corso. In diversi video pubblicati sui social network, il sospetto si presenta come un jihadista e afferma di appartenere all’ISIS. “Viviamo per la nostra religione, moriremo per la nostra religione, grazie a Dio”, dice così in una di esse. “Grazie a Dio, tuo fratello Abdesalam ha vendicato i musulmani, ho ucciso tre svedesi in questo momento”, dice più avanti. Solo due persone hanno perso la vita secondo le fonti ufficiali.

Data la gravità del fascicolo, il fascicolo è stato trasmesso alla procura federale.

Antoine Iseux, portavoce del centro nazionale di crisi, contattato da Le Soir verso le 21, afferma che l’istituzione è stata informata direttamente dalla zona di polizia di Bruxelles-Ixelles. “Seguiamo la situazione. Per il momento, il fascicolo è ancora seguito dalla procura di Bruxelles”, spiega. Un’analisi della minaccia è stata richiesta all’Ocam, l’organo per l’analisi della minaccia. Dopo l’analisi, il livello di allerta terroristica è salito a 4 a Bruxelles, conferma Antoine Iseux.

Il Primo Ministro, il Ministro dell’Interno e della Giustizia sono attualmente al centro della crisi per seguire la situazione. Anche il sindaco di Bruxelles, Philippe Close, si trova lì.

Nelle immagini scattate da un residente, si può vedere un uomo con una giacca arancione neon e un casco bianco, un’arma da guerra in mano. Sceso da uno scooter, avrebbe sparato più volte in strada. Diverse persone si sono rifugiate nella sala d’ingresso di un edificio e l’aggressore le ha inseguite per sparare ancora in quella sala, in particolare su una persona a terra.

Secondo quanto riportano i media locali, sono morte due persone di nazionalità svedese che indossavano la maglia della Svezia. In città si disputa Belgio-Svezia per le qualificazioni a Euro 2024. La partita al momento è stata sospesa per motivi di sicurezza.


Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2023 22:01

Il futuro dello sport a Rozzano: l’ambizioso progetto dello stadio dell’Inter

nl pixel