Roberto Speranza sull’emergenza Covid: “La vera svolta è sicuramente la vaccinazione che ci ha permesso di fare una campagna poderosa”.

Intervenuto nel corso della presentazione dello studio I cantieri per la Sanità del futuro di Censis e Janssen Italia, il ministro della Salute Roberto Speranza ha parlato della lotta contro il Covid, che sarà definitivamente vinta solo quando i decessi saranno zero in tutte le Regioni.

Covid, Speranza: “Fino a quando il numero delle morti non sarà zero ci sarà ancora una battaglia incompiuta”

Fino a quando il numero delle morti per Covid non sarà zero in tutte le Regioni italiane ci sarà ancora una battaglia incompiuta. Ma rispetto a bollettini drammatici, con centinaia di cittadini che perdevano la vita, ora siamo in un altro periodo di questa battaglia. Ciò grazie anche all’approccio di gradualità che rivendico con forza, anche con il lungo confronto con gli scienziati. L’approccio di gradualità ha prodotto i numeri che tutti vediamo oggi“, ha dichiarato il ministro Roberto Speranza.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Roberto Speranza
Roberto Speranza

La svolta con la campagna di vaccinazione

Il numero uno del Ministero della Salute, parlando del miglioramento della situazione epidemiologica, ha voluto sottolineare l’importanza della campagna di vaccinazione.

La vera svolta è sicuramente la vaccinazione che ci ha permesso di fare una campagna poderosa: 46,5 milioni di dosi somministrate, più di un italiano su due ha avuto la prima dose. Ieri ne abbiamo fatte circa 540.000. Sono ancora numeri molto significativi di una campagna che procede e che è il vero strumento e la vera leva per chiudere una stagione così drammatica per aprirne una così diversa […]. Ora bisogna continuare la battaglia con energia e determinazione“.

Speranza a ‘Cartabianca’

Il ministro Speranza ha parlato a Cartabianca dell’emergenza coronavirus: “La mascherina resta fondamentale – ha detto riportato dall’Adnkronosci siamo fatti guidare dagli scienziati, secondo una linea di grande prudenza, e i numeri ci stanno dando ragione. Ho firmato un’ordinanza per far cadere l’obbligo all’aperto, ma dobbiamo portarla sempre con noi. Variante indiana? Al momento è all’1% anche se ci aspettiamo un aumento nelle prossime settimane“.

TAG:
coronavirus primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 22-06-2021


Riapertura discoteche entro il dieci luglio

Ddl Zan, Fedez contro il Vaticano: “Ha un debito stimato di 5 miliardi su tasse immobiliari mai pagate…”