Lievitano le spese per la Scuola, aumentano i prezzi di libri e materiale di cartoleria e si riduce il potere d’acquisto. Una stangata per le famiglie italiane.

Aumentano le spese per la scuola. Alla vigilia della ripresa della scuola viene alla luce un problema che quest’anno è passato in secondo piano ma che è decisamente rilevante, ossia quello del caro-scuola, con la Federconsumatori che stima un aumento dell’1,5% della spesa scolastica rispetto al 2019. Anche Confcommercio ha registrato un aumento dei prezzi sul materiale di cartoleria.

Spese per la scuola, in (leggero) aumento i costi di libri, astucci e zaini

Libri, zaini e cartelle quindi, a causa anche dell’emergenza coronavirus, costeranno più dello scorso anno, ma secondo l’analisi della Federconsumatori il fattore preoccupante se non critico è quello legato al crollo del potere d’acquisto.

Particolarmente gravosi, come sempre, risultano i costi per i libri di testo. Dopo la lieve flessione dei costi registrata negli ultimi due anni, le spese tornano a crescere e mettono a dura prova i bilanci delle famiglie: nel 2020 mediamente per i libri + 2 dizionari si spenderanno 478,20 € per ogni ragazzo, il +1,6% rispetto allo scorso anno (calcolo effettuato prendendo in considerazione le diverse classi delle scuole medie inferiori, licei ed istituti tecnici). Tali costi sono relativi ai libri nuovi. Acquistando i libri usati, invece, si risparmia oltre il 34%“, recita la nota di Federconsumatori.

Scuola
Scuola

Crolla il potere di acquisto

L’aumento dei prezzi, in realtà contenuto rispetto agli anni precedenti, e il crollo del potere d’acquisto di fatto si traduce in quella che la Federconsumatori ha definito come una vera e propria stangata per le famiglie italiane. Anche Confcommercio ha registrato un aumento dei costi.

Soldi euro
Soldi euro

Penalizzati i ragazzi delle prime

Per i bimbi della prima elementare si prevede una spesa media di 441,60 euro solo per i libri. A questa cifra si aggiungono le spese del corredo scolastico per tutto l’anno. Per i ragazzi che approdano al primo anno di liceo si prevede una spesa media di 679 euro a famiglia circa per i libri. Anche in questo caso al bilancio si aggiunge la voce corredo, con il totale che dovrebbe superare i mille euro.

Scuola
Scuola

Scuola e coronavirus

Non è tutto. Nonostante il materiale messo a disposizione dalla scuola, è facile prevedere che le famiglie faranno anche una piccola scorta di gel e mascherine che andranno a completare il corredo scolastico degli scolari.

Non è tutto. Molte famiglie decideranno di trovare per i propri figli alternative al trasporto pubblico, quindi dovranno accompagnare i ragazzi a scuola per evitare i rischi legati ad autobus e metro. E questo si traduce in una spesa ulteriore in termini di benzina.

I libri usati

Le famiglie possono abbattere i costi acquistando libri usati, che vanno a ridurre sensibilmente la spesa. Secondo le stime, i più penalizzati dal punto di vista economico sono gli alunni delle prime.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus economia scuola

ultimo aggiornamento: 13-09-2020


Cgia, 270 scadenze nella seconda metà di settembre

Trump abbassa il prezzo dei farmaci