Successo di Sofia Goggia nella discesa di Val d’Isere. L’azzurra ha preceduto Johnson e Puchner.

VAL D’ISERE (FRANCIA) – Sofia Goggia vince anche la discesa di Val d’Isere. Dopo un weekend di St. Moritz senza successo, la bergamasca si conferma la più forte in questa specialità andando a conquistare il settimo trionfo consecutivo.

Una prestazione sicuramente di alto livello da parte dell’azzurra. L’unica a tenere il ritmo di Sofia è stata Breezy Johnson, che ha chiuso a 27 centesimi dalla nostra Sofia. Sul podio anche Mirjam Puchner. Da segnalare l’assenza di un’altra grande rivale come Lara Gut alle prese con il Covid.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Nuova grande prova di squadra per l’Italia

Per l’Italia è stata una grande prova di squadra. Oltre Sofia Goggia, infatti, nelle quindici sono entrate anche Nadia Delago, ottava, Elena Curtoni nona e Federica Brignone undicesima. A punti anche Marta Bassino. Niente da fare, invece, per Nicol Delago, finita fuori dalla pista a metà discesa.

Il team azzurro, comunque, si è confermato in grande forma nelle prove di velocità e il futuro sembra destinato a regalare moltissime emozioni e podi per i colori azzurri. E da parte della bergamasca non c’è nessuna intenzione di fermarsi.

SOFIA GOGGIA
SOFIA GOGGIA

Dominio Goggia in discesa

Sono 300 i punti conquistati nelle prime tre discese della stagione da parte di Sofia Goggia. In scia, al momento, resta la Johnson con 240 e ci aspettiamo molto probabilmente un duello tra le due per la coppa di specialità con la bergamasca che sicuramente ha dimostrato di avere qualcosa in più.

Stato di forma che ha permesso all’azzurra di balzare al comando anche della classifica generale. Sono 10 i punti di vantaggio, al momento, su Mikaela Shiffrin e per provare a mettere in difficoltà l’americana servono prestazioni importanti non solo in discesa e Super G ma anche nel Gigante.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-12-2021


Chi è Marcell Jacobs, il re dei 100 metri

Nuoto, Mondiali vasca corta: Rivolta d’oro e Quadarella di bronzo. Terzo posto anche per la 4×50 mista