Stadio, Milan e Inter progettano un investimento totale di 600 milioni

Milan e Inter si avviano a abbandonare San Siro. Un nuovo stadio sarà costruito per la stagione 2023/24 e avrà 60.000 posti.

La decisione è praticamente presa. Milan e Inter giocheranno in uno stadio nuovo, dicendo addio a San Siro. Il club nerazzurro, infatti, si è accodato alla presa di posizione del club rossonero, con Gazidis in testa. L’obbiettivo è quello di dotarsi di un impianto funzionale al 21° secolo, fruibile sette giorni su sette e che aumenti i ricavi.

San Siro, niente ristrutturazione

L’ipotesi di riammodernare San Siro, infine, è stata scartata, e non solo per i costi. L’impianto, costruito nel 1925, sarà demolito dopo che ci sarà lo “switch off”.

Il progetto

Come si legge su La Gazzetta dello Sport, il nuovo stadio dovrebbe sorgere proprio di fronte a San Siro, nell’attuale area dei parcheggi. L’investimento complessivo dovrebbe aggirarsi intorno ai 600 milioni di euro (300 a club). La capienza stimata è di 60.000 spettatori. Secondo la Rosea il nuovo impianto potrebbe essere parzialmente interrato per ridurre l’impatto acustico sul quartiere.

San Siro
San Siro

I tempi

La stima prevede tempi di costruzione di 30 mesi. L’obbiettivo di Milan e Inter è di giocare nel nuovo stadio a partire dalla stagione 2023/24. Fino a quel momento, i due club meneghini continueranno a giocare al “Meazza”.

Il nome

Con molta probabilità, il nuovo stadio non porterà l’intestazione “dedicata” a un giocatore, come è stato finora. Con ogni probabilità si procederà con il naming rights, sul modello di Juventus e Bayern Monaco. Ciò porterà importanti ricavi ai due club.

ultimo aggiornamento: 27-03-2019

X