Il costruttore romano Parnasi, indagato per la questione stadio, ha ammesso le sue colpe svelando alcune tessere del mosaico del suo ‘sistema’.

Novità relative alla questione stadio della Roma. Gli inquirenti hanno ascoltato Luca Parnasi, il costruttore romano finito nel mirino delle indagini. Secondo quanto riferito dall’Ansa, Parnasi avrebbe ammesso di aver pagato i partiti per tornaconto personale.

Parnasi è accusato di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. L’interrogatorio di oggi è solo il primo passo per il chiarimento di quello che gli inquirenti hanno definito ‘sistema Parnasi‘, ovvero un business di finanziamento a partiti, organizzazioni, associazioni e onlus.

Le dichiarazioni del costruttore rischiano di dare vita a un vero e proprio terremoto che potrebbe sconvolgere il quadro politico romano ma non solo. Parnasi tira in ballo la Lega e il Movimento 5 Stelle (ma non solo). Undici ore di interrogatorio nel carcere romano di Rebibbia dove l’imprenditore ha alzato bandiera bianca iniziando a svelare alcune tessere del mosaico che compongono il suo sistema fatto di corruzione, concussione e scambio di favori. Il tutto dovrà essere ovviamente provato dal Tribunale, ma le prime confessioni di Parnasi non sembrano lasciare dubbi sul fatto che qualche intreccio illegale ci fosse.

Stadio Roma, Parnasi ammette: “Pagavo tutti i partiti

Io pago tutti“, ammetteva Parnasi in una delle intercettazioni presenti negli atti. L’imprenditore parlava di “investimenti molto moderati” rispetto a quanto faceva in passato. Difatti, il sistema aveva basi che non si legavano obbligatoriamente alla questione stadio, avendo radici molto più profonde.

Nelle carte degli inquirenti sono citati versamenti di Parnasi per 250mila euro erogati all’associazione ‘Più voci’, molto vicina alla Lega. Le somme elargite ai politici, lamenta Parnasi in una delle intercettazioni, servivano per avere “le autorizzazioni”. In un altro passaggio l’imprenditore ha chiamato dentro anche i Cinque stelle: “Domani ho un meeting con i Cinque stelle, perché pure a loro glieli devo dare…“.

Stadio della Roma
Fonte foto: https://www.facebook.com/TuttoPassaLaRomaResta/

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/progedilcaseagenzie/


Rassegna stampa di venerdì 29 giugno

Si è suicidato Bruno Binasco, l’imprenditore coinvolto in Mani Pulite