Uomini armati sono entrati in una chiesa cattolica ed hanno aperto il fuoco contro i presenti. Cinquanta i morti: tra questi anche bambini.

Degli uomini armati sono entrati all’interno di una chiesa cattolica, situata nel sudovest della Nigeria, nello stato di Ondo. Una volta dentro, hanno aperto il fuoco contro i fedeli presenti nella chiesa di San Francesco. I fedeli, si erano riuniti per la domenica di Pentecoste.

Secondo le notizie fino ad ora rese note, ci sarebbero “cinquanta morti: tra le vittime anche diversi bambini”. Il fatto è accaduto nella città di Owo. Oltre ai 50 decessi, registrati anche numerosi feriti, alcuni dei quali si trovano ricoverati in ospedale in condizioni gravissime. Gli assassini hanno anche fatto uso di esplosivi: è questo ciò che è emerso dopo una ricostruzione preliminare. A raccontare l’accaduto anche un deputato locale, Ogunmolasuyi Oluwole.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il racconto della diocesi sulla sparatoria

“Tutti i preti della parrocchia sono al sicuro ora e nessuno è stato rapito”. Lo ha dichiarato la diocesi nigeriana di Ondo. Il vescovo, mons. Jude Ayodeji Arogundade, “chiede di restare calmi e pregare perché la pace e la normalità ritorni nella nostra comunità”. Sono queste le dichiarazioni che si leggono in una nota della diocesi presa di mira durante la giornata di Pentecoste.

Padre Andrew Abayomi ha dichiarato alla Bbc: “Stavamo per concludere la funzione. Avevo persino chiesto alle persone di iniziare ad andarsene, è in quel momento che abbiamo iniziato a sentire gli spari provenire da diverse parti. Ci siamo nascosti all’interno della chiesa”. E continua: “alcune persone se n’erano andate quando è avvenuto l’attacco. Ci siamo chiusi in chiesa per 20 minuti. Quando abbiamo capito che se ne erano andati, abbiamo aperto la chiesa e portato le vittime in ospedale”.

Chiesa
Chiesa

Secondo quanto riferito dalla stampa vaticana, “Il Papa ha appreso dell’attacco alla chiesa a Ondo, in Nigeria, e della morte di decine di fedeli, molti bambini, durante la celebrazione della Pentecoste. Mentre si chiariscono i dettagli dell’accaduto, Papa Francesco prega per le vittime e per il Paese, dolorosamente colpiti in un momento di festa, e affida entrambi al Signore, perché invii il Suo Spirito a consolarli”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-06-2022


Neonato beve insetticida per le zanzare, è grave

Sarzana, caccia al killer della donna trovata nel torrente