Joe Biden attende solo l’ufficilità di nuovo presidente degli Stati Uniti. Oltre alla vice Harris, si prospettano altri ruoli chiave occupati dalle donne.

WASHIGTON – Ormai Joe Biden è il presidente in pectore degli Stati Uniti. Il 77enne di Scranton, ha staccato il rivale Trump in molti degli stati in bilico.

Accordo al Senato a maggioranza repubblicana

Per evitare lo stallo, Biden sarà costretto a negoziare con il leader del Grand Old Party al Senato Mitch McConnell, con cui fortunatamente ha una vecchia amicizia corroborata dalla lunga militanza comune nella camera alta del Congresso, tanto che è stato l’unico repubblicano a partecipare ai funerali del figlio Beau e a non attaccarlo per le attività dell’altro figlio, Hunter.

Amministrazione Biden più al centro?

Questa condizione avrà tuttavia un risvolto di non poco conto: l’asse dell’Amministrazione Biden dovrà essere più moderato e così si rischia di aprire un conflitto con la sinistra interna. I primi nomi che rischiano di saltare sono quelli della senatrice anti Wall Street Elizabeth Warren, che aspira al Tesoro, e del collega socialista Bernie Sanders, interessato al Lavoro. Due profili che non passerebbero mai con i repubblicani…

Joe Biden
archivio Image / Cronaca / Joe Biden / foto Imago/Image

Gli ex rivali in corsa

Tra gli ex rivali delle primarie sono invece in corsa l’ex sindaco gay di South Bend ed ex veterano di guerra Pete Buttigieg (ambasciatore all’Onu o segretario agli Affari per i veterani) e la senatrice Amy Klobuchar (Giustizia).

Samantha Power in pole per gli Esteri

Una delle caselle più ambite è ovviamente quella di segretario di Stato: nell’elenco figurano Samantha Power, già rappresentante americana alle Nazioni Unite; William Burns, ex vicesegretario di Stato; Tom Donilon, ex consigliere della Sicurezza nazionale. Tra i papabili anche alcuni senatori dem del cerchio magico dell’ex vicepresidente, come Chris Coons e Chris Murphy, quest’ultimo molto vicino all’ala progressista. Difficile invece che passi Susan Rice, ex consigliera per la sicurezza nazionale invisa al Grand Old Party.

Le donne del presidente

Oltre a Kamala Harris numero due della Casa Bianca, la prossima amministrazione degli Stati Uniti dovrebbe avere una discreta rappresentanza di donne. Detto della Power e della Klobuchar, sono in corsa i nomi di Karen Bass, tra le finaliste per la vicepresidenza e papabile per la Sanità e della governatrice del New Mexico Michelle Lujan Grisham, interessata a Casa e Sviluppo Urbano.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Elizabeth Warren Joe Biden Samantha Power Stati Uniti

ultimo aggiornamento: 07-11-2020


Conte, ‘Non immagino un Natale con baci e abbracci, cenoni e tombolate’

Inchiesta Fondazione Open, indagati Renzi, Boschi e Lotti