Il Senato americano ha confermato a grandissima maggioranza la nomina di Avril Haines a capo delle 17 agenzie dell’intelligence statunitense.

WASHINGTON – Avril Haines è la prima donna a guidare la United States Intelligence Community, l’entità federale che riunisce 17 agenzie federali che svolgono attività di informazioni interne e esterne, di spionaggio e controspionaggio.

Il Senato conferma la nomina

Il Senato ha infatti confermato a grande maggioranza la nomina di Joe Biden, il quale aveva annunciato lo scorso 23 novembre il nuovo incarico per la 51enne di New York. La ex numero 2 della Central intelligence agency, 51 anni, supervisionerà e coordinerà le attività di Cia, National security agency (Nsa) e di altre 15 agenzie di intelligence Usa.

https://www.youtube.com/watch?v=PDewI_xIMIs

Chi è Avril Haines

Nata a Manhattan, New York, il 29 agosto 1969, Avril Haines si è diplomata alla Hunter College High School. Si è trasferita in Giappone per un anno iscrivendosi al Kōdōkan, il tempio del judo a Tokyo. Nel 1988 si è iscritta alla Università di Chicago, dove studiò fisica teorica; nel frattempo, lavorava come riparatrice di motori d’auto in un’officina di Hyde Park.
Nel 1991 prese lezioni di volo nel New Jersey, dove conobbe il suo futuro marito, David Davighi. L’anno successivo conseguì il primo diploma Bachelor of Arts in fisica.
Trasferitasi a Baltimora, non proseguì il dottorato di ricerca. Più avanti ha intrapreso la carriera di funzionaria, arrivando a vicedirettore della Central Intelligence Agency (prima donna a ricoprire questa posizione) dal 2013 al 2015 e vice-consigliere della sicurezza nazionale sotto il presidente Barack Obama dal 2015 al 2017.


21 gennaio 1921, nasce il Partito Comunista d’Italia a Livorno

La sensazionale (e misteriosa) villa di Putin sul mar Nero