Stati Uniti, la giustizia blocca Trump: sospeso il programma sui ‘Dreamer’

Un giudice distrettuale ha accolto la richiesta di mantenere le tutele per i bambini nati da genitori immigrati illegali.

chiudi

Caricamento Player...

NEW YORK (STATI UNITI) – Ennesima bocciatura per la politica di Donald Trump. Nella giornata di ieri la giustizia americana ha temporaneamente bloccato la decisione dell’amministrazione Trump di mettere fine al programma che tutela i ‘Dreamer‘, gli 800.000 persone arrivate negli Stati Uniti da bambini con genitori immigrati. A fermare temporaneamente il presidente degli Stati Uniti è stato il giudice distrettuale William Alsup che ha accolto la richiesta di Childhood Arrivals almeno fino a quando le varie cause non saranno risolte. Il programma, nelle intenzioni di Trump, dovrebbe chiudersi entro il 5 marzo.

Nuova bocciatura per Trump: sull’immigrazione ‘vince’ ancora Obama

Ennesima bocciatura, quindi, per Trump sulla questione immigrazione, lasciando di fatto in vigore le norme dell’era Obama fino a quando le azioni legale non saranno risolte. Questo stop arriva mentre sono in corso le trattative per risolvere l’impasse sui ‘Dreamer’. Il primo incontro fra democratici e repubblicani si è tenuto nelle ultime ore e secondo alcune fonti della Casa Bianca è stato positivo. Il nodo rimasto da sciogliere è la volontà di Trump di legare il programma sui ‘Dreamer’ al muro con il Messico, al quale i democratici si oppongono.