E’ morto Samuel Little, il serial killer più prolifico degli Stati Uniti. Scontava una condanna a tre ergastoli. Aveva 80 anni.

LOS ANGELES – Samuel Little è deceduto in un ospedale della California. Lo riferisce la Bbc. Aveva 80 anni.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Il serial killer degli Stati Uniti

Little stava scontando l’ergastolo per l’omicidio di tre donne, ma ad oggi l’uomo aveva confessato di averne uccise 93 tra il 1970 e il 2005.

https://www.youtube.com/watch?v=jq4FzteO_bs&ab_channel=MarylinChignet

Samuel Little, vita criminale

Nel 2012 era stato arrestato per droga in Kentucky e estradato in California, dove è stato sottoposto alla prova del Dna. Egli era già pregiudicato e con una lunga fedina penale, con reati che andavano dalla rapina a mano armata allo stupro.
I risultati sul suo profilo genetico lo collegarono a tre omicidi irrisolti tra il 1987 e il 1989 nella contea di Los Angeles. Al processo si dichiarò non colpevole, ma alla fine è stato condannato a tre ergastoli consecutivi, senza possibilità di libertà condizionale.

L’uccisione delle vittime

Samuel Little era stato un pugile competitivo. Poi, smessi i guantoni, aveva “utilizzato” questa capacità per mettere fuor gioco le vittime, prese a pugni prima di essere strangolate. Spesso si trattava di persone vulnerabili, tossicodipendenti e prostitute.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 31-12-2020


La mamma muore di cancro, i figli si tolgono la vita per il dolore: il dramma a Figline Valdarno

Istat, 84mila decessi in più rispetto alla media 2015-2019. Inail: in 11 mesi aumentate le denunce di morti sul lavoro