Gravissimo incidente in Texas, dove un furgone con una trentina di immigrati a bordo si è ribaltato. Il primo bilancio è di 10 morti.

STATI UNITI – Una nuova strage di immigrati, questa volta in Texas, al confine tra Usa e Messico. Le vittime sono morte in un incidente stradale.

Texas, strage di immigrati

Secondo i primi rilievi della polizia, giunta sul posto, il furgone viaggiava a forte velocità e si è ribaltato in curva. Il veicolo era un furgone e, al momento dello schianto, trasportava una trentina di persone. L’incidente è avvenuto a 120 chilometri circa dal confine messicano.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

https://www.youtube.com/watch?v=TMNnmHiMSow&ab_channel=NewsBox

Il precedente in California, 15 morti

Non è la prima volta, purtroppo, che si consuma una strage del genere al confine, che vede coinvolti gli immigrati. Lo scorso marzo, in California, un suv si schiantò con un autoarticolato in una zona agricola a est di San Diego, lungo una strada che costeggia campi coltivati. A bordo del fuoristrada si accertò che c’erano 27 persone ammassate, tutte braccianti agricoli irregolari, a fronte di una capacità massima di sette posti. Tra le lamiere accartocciate del Suv, 14 persone sono morte sul colpo mentre una 15esima è stata dichiarata deceduta dopo il ricovero in ospedale. Almeno altre dieci persone sono invece rimaste ferite, alcune gravemente. Per il trasporto in ospedale sono dovuti intervenire almeno due elicotteri.


Tragedia nel Padovano, 32enne morto folgorato

La Cassazione conferma la sospensione di Palamara