Stati Uniti, spari davanti a sinagoga di San Diego: un morto. L’autore è un “suprematista bianco”

John Earnest ha esploso alcuni colpi di pistola contro i defeli di una sinagoga a San Diego, in California. Il 19enne si è ispirato a Brenton Tarrant.

SAN DIEGO (USA) – Una donna morta e tre feriti, tra cui una bambina. E’ il bilancio di una sparatoria avvenuta poche ore fa davanti a una sinagoga vicino a San Diego, in California. Il grave episodio si è consumato nella cittadina di Poway, davanti alla sinagoga della Congregation Chabad dove, molti fedeli si erano riuniti sabato mattina per le celebrazioni della Pasqua ebraica.

L’autore dell’attentato

La polizia ha fermato John Earnest, un 19enne. Secondo quanto riportato dal sito specializzato Site, l’autore della sparatoria sarebbe un suprematista bianco. Il giovane avrebbe anche scritto alcune lettere in cui denuncia il suo odio verso gli ebrei e in cui spiega di essersi ispirato a Brenton Tarrant, l’autore della strage in una moschea e in un centro islamico di Cristchurch, in Nuova Zelanda.


https://www.youtube.com/watch?v=LmmqmTi70NA

Il precedente di Pittsburgh

L’attacco a una sinagoga negli Stati Uniti riporta alla mente quanto successo lo scorso 27 ottobre, quando Robert Bowers entrò in azione e uccise 11 persone a Pittsburgh, in quello che viene considerato l’attacco antisemita più grave della storia degli Stati Uniti.

La condanna del presidente

Donald Trump, appena appresa la notizia, ha condannato l’episodio: “Secondo le informazioni che abbiamo, si tratta di un crimine d’odio. Il male deve essere sconfitto“.

ultimo aggiornamento: 28-04-2019

X