Stati Uniti, uomo perde a videogame, uccide e si suicida

A Jacksonville, in Florida, un uomo partecipante a un mega torneo online ha compiuto una strage dopo aver perso una partita. L’aggressore ha ucciso 3 persone prima di suicidarsi.

STATI UNITI – E’ grave il primo bilancio della strage che si è verificata a Jacksonville, in Florida. Un uomo ha compiuto una sparatoria, lasciando a terra 3 morti e almeno 11 feriti.

Persa competizione ai videogame: uomo apre il fuoco sulla folla

La sparatoria è avvenuta al festival di Jacksonville Landing. Secondo le prime notizie, l’autore della strage partecipava a un mega torneo online di Madden, il videogioco dedicato al football NFL, in corso di svolgimento in un bar (GLHF Game) vicino all’area del festival. L’uomo, dopo aver perso una gara al torneo, ha iniziato a sparare compiendo la strage. Lo riferisce al Los Angeles Times Steven “Stevevj” Javaruski, uno dei concorrenti.

assicurazione viaggio miami
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/

Il suicidio

L’uomo che ha compiuto la strage in Florida si sarebbe poi suicidato con la stessa arma. Sul caso è attenta l’Fbi, in contatto con la polizia locale. Torna la polemica in America per quanto riguarda il porto d’armi e le lobby che ne controllano la vendita e la diffusione. In molti criticano inoltre lo scarso controllo da parte delle autorità soprattutto nei luoghi affollati.

La testimonianza di un sopravvisuto

Sono fortunato. Il proiettile ha colpito il mio pollice. Il peggior giorno della mia vita“. Così ha twittato Drini Gjoka, star della competizione Madden Challenge che si trovava nel bar di Jacksonville. Il presidente Donald Trump segue la vicenda come il governatore della Florida Rick Scott.

ultimo aggiornamento: 27-08-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X