Gli Stati Uniti d’America hanno parlato del test sul missile nucleare, definendolo come una normale attività di routine.

Nuovo test nucleare da parte degli Usa: hanno effettuato il lancio di un missile nucleare a lungo raggio. Il missile ha viaggiato per un totale di 6.700 chilometri, dalla California alle Isole Marshall. Il test è avvenuto nella giornata di ieri, 16 agosto.  

L’annuncio del test è arrivato dall’Air Force Global Strike Command, per poi essere citato dalla Cnn. Si tratta del missile balistico intercontinentale Minuteman III, lanciato dalla base dell’aeronautica di Vandenberg, in California. 

Gli Usa hanno parlato del test, definendolo come una normale attività di routine. “Questo test fa parte delle attività di routine periodiche volte a dimostrare che il deterrente nucleare degli Usa è sicuro, protetto, affidabile ed efficace per scoraggiare le minacce del ventunesimo secolo e rassicurare i nostri alleati. Abbiamo eseguito tali test sono più di 300 volte in precedenza, e quello attuale non è il risultato degli eventi mondiali di questi mesi”. Sono queste le parole dell’Air Force Global Strike Command. 

Missili Guerra

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il primo lancio programmato per il 4 agosto

In un primo momento, l’Air Force Global Strike Command aveva programmato il lancio in data 4 agosto, ma successivamente è stato rinviato in seguito alla risposta della Cina alla visita a Taiwan della presidente della Camera Nancy Pelosi, che aveva destato molta preoccupazione. Secondo una dichiarazione fatta all’epoca da un funzionario statunitense, il fatto di rimandare il test costituiva una “mossa prudente”, per scongiurare eventuali conflitti. 

Il test degli Usa ha verificato l’affidabilità e l’efficacia di Minuteman III. In una nota il colonnello Chris Cruise, comandante del 576° Flight Test Squadron, ha affermato: “La nostra triade nucleare è la pietra angolare della sicurezza nazionale del nostro Paese e dei nostri alleati in tutto il mondo. Questo lancio di prova programmato dimostra la prontezza e affidabilità del nostro sistema d’arma”. 

E continua: “È anche un’ottima piattaforma per mostrare le abilità e l’esperienza del nostro personale addetto alla manutenzione delle armi strategiche e dei nostri equipaggi missilistici che mantengono un vigilanza incrollabile in difesa della patria”. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 17-08-2022


Liz Cheney, la repubblicana anti Trump sconfitta alle primarie 

Legge Fornero, tutti promettono lo stop ma siamo agli sgoccioli