Donald Trump si prepara al voto della mozione dei Democratici che ne chiede la rimozione: “La libertà di espressione è sotto attacco come mai prima”.

USA – Dal Texas il presidente uscente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha così commentato la presentazione della mozione per la sua rimozione anticipata dalla Casa Bianca: “La libertà di espressione è sotto attacco come mai prima: il 25esimo emendamento non rappresenta alcun rischio per me ma si ritorcerà contro Joe Biden e la sua Amministrazione“.

Il 25° emendamento

Il Partito Democratico ha infatti presentato alla Camera dei Rappresentanti una risoluzione per chiedere al vicepresidente Mike Pence di attivare il 25° emendamento e prendere quindi i poteri ad oggi ancora nelle mani dal tycoon.

Donald Trump
Donald Trump

La posizione di Trump

L’inquilino della Casa Bianca è stato messo sotto la lente della critica per aver aizzato e fomentato i suoi sostenitori. “Totalmente appropriato“, così ha definito Trump il comizio finito sotto accusa.
Per quanto la procedura d’impeachment, il 73enne l’ha bollata come “completamente ridicola“, accusando il Partito Democratico di provocare una “rabbia enorme” tra i suoi sostenitori, pur assicurando che non vuole “alcuna violenza: è tempo di calma e pace nel Paese“.

La situazione al Congresso

Ritornando alla mozione presentata alla camera bassa del Congresso, essa può contare sulla maggioranza relativa dei dem ma deve arrivare ai 2/3 per passare. Secondo la Cnn al momento sarebbero una decina i deputati repubblicani pronti a “tradire” Trump, il quale continua a perdere pezzi della sua Amministrazione: il segretario alla sicurezza Chad Wolf si è dimesso.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
25° emendamento Donald Trump Joe Biden Stati Uniti

ultimo aggiornamento: 13-01-2021


Crisi di governo, Renzi: “Il premier convinto di avere i numeri. Pronti ad andare all’opposizione”

Chi è Riccardo Fraccaro