Le autorità federali americani hanno bloccato i voli di Virgin Galactic. La compagnia di Richard Branson è sotto la lente a causa di un incidente avvenuto a luglio.

NEW YORK – I voli spaziali della Virgin Galactic sono bloccati. La decisione è stata presa dalla Federal Aviation Administration degli Stati Uniti.

Stop ai voli spaziali

Il motivo dello stop alla compagnia è legato all’indagine sull’incidente dell’11 luglio scorso, per capire la causa che ha portato il volo che trasportava Richard Branson a deviare dalla traiettoria pianificata. “Virgin Galactic potrebbe non riportare in volo il veicolo SpaceShipTwo fino a quando la FAA non avrà approvato il rapporto finale dell’indagine sull’incidente“, ha fatto sapere l’agenzia Usa.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

https://www.youtube.com/watch?v=BiEkhq-xE8g

Cos’è la Virgin Galactic

E’ una compagnia fondata nel 2004 dal magnate britannico Richard Branson. Il suo scopo è quello di realizzare un’offerta di voli spaziali suborbitali per il mercato commerciale. Il 17 ottobre 2011 ha inaugurato nel deserto del Nuovo Messico, negli Stati Uniti, lo “Spaceport America”, il primo aeroporto spaziale della storia, firmato dall’architetto britannico Norman Foster.
L’11 luglio 2021 è avvenuto il primo volo turistico della compagnia, portando Richard Branson e altri tre passeggeri a circa 85 chilometri sopra il livello del mare (limite per identificare la linea tra atmosfera e spazio secondo gli Stati Uniti).

ultimo aggiornamento: 03-09-2021


Omicidio nel Nuorese, uomo ucciso nel suo terreno di campagna

Cingalese accoltella sei persone in Nuova Zelanda. Il governo: “E’ terrorismo”