Emergenza Covid, il gruppo Stellantis offre le sue strutture per la vaccinazione di operai e dipendenti. Offerte anche da Eni, Enel e Poste.

Coronavirus, Stellantis offre le sue strutture come sedi per la vaccinazione contro il Covid. Il nuovo gruppo, nato dalla fusione tra Fca e Psa, ha offerto le proprie strutture al Commissario all’emergenza Francesco Figliuolo.

Stellantis offre le sue strutture per la vaccinazione di dipendenti e operai

La notizia è stata rilanciata dall’Ansa. Stando a quanto riferito dall’Agenzia di stampa, Stellantis ha offerto al Commissario all’emergenza Figliulo le proprie strutture per procedere con la vaccinazione dei dipendenti e degli operai.

Come Stellantis, anche Eni, Enel e Poste avrebbero messo a disposizione le proprie strutture che sarebbero allestite come centri per la vaccinazione per i dipendenti e gli operai.

Logo Stellantis
fonte foto comunicato stampa

La vaccinazione nelle aziende

La vaccinazione nelle aziende è iniziata in Lombardia, che da questo punto di vista si muove come apripista alla luce dell’accordo stipulato con Confindustria, Confapi e Anma.

Apriamo le porte delle aziende alla campagna vaccinale. Questo protocollo è la nostra risposta operativa per contribuire concretamente nella campagna vaccinale in Lombardia, nella consapevolezza che ogni modello organizzativo è condizionato da molteplici fattori, tra cui la disponibilità di vaccino e la logistica necessaria“, aveva dichiarato il numero uno di Confindustria Lombardia Marco Bonometti.

Anche il Coni in campo nella campagna di vaccinazione

Si lavora intanto ad un accordo tra il Coni e il governo per procedere con la somministrazione dei vaccini da parte dei medici dello sport, che potrebbero vaccinare direttamente nei loro ambulatori.

TAG:
coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 14-03-2021


L’ipotesi al vaglio del governo: niente Imu e Tari per immobili rigenerati

La Volkswagen entra nel mondo della Formula 1?