Le stime di Assoturismo sul lockdown di Pasqua: “Il 2021 assomiglia molto ad un nuovo 2020”.

ROMA – Le stime di Assoturismo sul lockdown di Pasqua confermano un momento molto complicato per le aziende. Secondo l’ultimo rapporto, riportato dall’Ansa, le chiusure decise per il prossimo periodo festivo costerebbe alle strutture ricettive circa 11,3 milioni di presenze, con una perdita di fatturato di 1,4 miliardi.

Una cifra sicuramente molto importante se si considera che le festività pasquali sono l’unica occasione per un ponte. Il 25 aprile e il 1 maggio, infatti, capitano rispettivamente domenica e sabato.

Messina (Assoturismo): “Le imprese non lavorano ormai da un anno”

I dati sono stati commentati dal presidente di Assoturismo Vittorio Messina: “Per il turismo, il 2021 assomiglia sempre più ad un nuovo 2020. Lo stop di Pasqua è l’ennesima ripartenza svanita dall’inizio dell’anno: tra le restrizioni di Capodanno, la cancellazione all’ultimo minuto della stagione sciistica e le nuove zone rosse, la seconda ondata ha fatto sparire 19 miliardi di consumi turistici […]“.

Le imprese – ha aggiunto – non lavorano ormai da un anno, e non vedono una via d’uscita. E il dl Sostegni si è dimostrato deludente: le risorse messe a disposizione basterebbero a malapena a coprire le perdite di Pasqua. Gli interventi a favore devono essere adeguati alla crisi che sta vivendo il settore: ci rincuora la promessa di Draghi di nuovi stanziamenti“.

Coronavirus
Coronavirus

La ripresa del turismo in estate?

La ripresa (in parte) del turismo potrebbe avvenire in estate. Nelle ultime ore si è parlato di una estate con minori restrizioni. Misure che potrebbero portare ad una ripartenza dell’economia del nostro Paese.

Molto dipenderà dall’andamento della curva e dalla velocità della campagna di vaccinazione. La situazione sembra essere destinata a migliorare con il passare dei giorni e l’obiettivo del Governo resta quello di riuscire ad evitare la terza ondata in autunno per consentire una ripresa di tutte le attività.


Ora legale in Italia, Terna: “Risparmio economico pari a circa 66 milioni di euro”

Borse 22 marzo, mercati Ue contrastati. Creval: via libera della Consob a opa Credit Agricole