Fmi ha rivisto al rialzo le stime del Pil italiano. Il nostro Paese crescerà del 4,9 per cento nel 2021.

ROMA – Il Fmi ha rivisto al rialzo le stime del Pil italiano. Secondo gli ultimi dati riportati dall’Ansa, il nostro Paese nell’anno in corso dovrebbe crescere del 4,9%, un aumento di quasi un punto percentuale rispetto al 4,2% previsto in aprile.

Una ripresa che dovrebbe continuare anche nel 2022, con una crescita del 4,2% rispetto al 3,6% del precedente report. Si tratta di numeri importanti se si pensa che la Germania, secondo gli ultimi report, dovrebbe crescere del 3,6% nel 2021 e del 4,1% nel 2022.

Il debito pubblico italiano

Il debito pubblico italiano nel 2021 dovrebbe assestarsi al 157,8% del Pil, mentre il deficit è stimato all’11,1%, in aumento di oltre 2 punti percentuali rispetto a quanto ipotizzato nel mese di aprile.

Per quanto riguarda l’economia globale, invece, non ci sono state revisioni particolari. La crescita dovrebbe essere sempre intorno al 6%, anche se questo dato potrebbe essere rivisto nei prossimi mesi. Molto importante sarà la ripartenza del turismo in questa estate anche se la variante Delta resta un rischio molto importante per l’economia mondiale. Il report di ottobre potrebbe essere decisivo per capire come andrà la ripresa in tutto il mondo e in Italia.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Euro risparmi
Euro risparmi

Il pericolo di nuove restrizioni

La ripresa economica è insidiata dalle possibili nuove restrizioni. “L’emergere di nuove varianti molto contagiose – ha precisato il Fondo monetario internazionale nel suo report – potrebbe deragliare la ripresa e spazzare via 4.500 miliardi di dollari dal Pil entro il 2025. E’ necessaria una rapida azione multilaterale per l’accesso ai vaccini. Questo potrebbe salvare vite umane e aggiungere miliardi di dollari alla crescita economica mondiale“.

I prossimi mesi, dunque, saranno fondamentali per capire come andrà la ripresa e soprattutto se le varianti faranno fare un passo indietro alla ripartenza dell’economia iniziata in questo periodo dell’anno.


Green Pass per i lavoratori, i sindacati: “Mantenere i protocolli di sicurezza”

Green Pass, cosa si rischia senza: multe da 400 a 1.000 euro