Bankitalia rivede in positivo le stime del PIL. Nell’ultimo trimestre possibile aumento dello 0,1%.

ROMA – Arrivano buone notizie da Bankitalia. L’ultimo bollettino emesso dall’istituto di credito segnala una revisione del PIL in positivo nell’ultimo trimestre con un +0,1% che interrompe la striscia negativa dell’anno 2018.

Il documento – riportato dall’AdnKronos – riferisce come “la debolezza congiunturale degli ultimi trimestri, particolarmente accentuata nel comparto industriale, rispecchia quella osservata in Germania e in altri Paesi dell’Euro”. Una buona notizia in vista dei prossimi trimestri dove l’Italia spera di confermare questa crescita.

Ignazio Visco
fonte foto https://www.facebook.com/tatiana.dellolio

Bankitalia rivede in positivo le stime del PIL: “L’attività economica è ritornata a crescere”

Nel lungo rapporto Bankitalia ha descritto nel dettagli la crescita dell’Italia: “Secondo le nostre stime il Paese nei mesi invernali è ritornato a crescere anche se c’è da registrare un piccolo calo dell’indicatore Ita-coin nel mese di marzo, Su tale diminuzione ha pesato il rallentamento ciclico dell’area euro”.

Palazzo Koch nel documento ha precisato come “tutti gli istituti hanno rivisto verso il basso le loro proiezioni per la crescita dell’Italia nel 2019. Gli analisti censiti da Consensus Economics a dicembre prefiguravano una crescita dello 0,7% mentre nell’ultima rivelazione economia hanno rivisto la stima tra il -0,1% e lo 0,2%”,

Stime completamente diverse quelle di Bankitalia che nell’ultimo rapporto ha sottolineato una crescita, anche se minima, del PIL rispetto alle previsioni iniziali. Una buona notizia per la maggioranza giallo-verde che nelle prossime settimane sarà chiamata ad approvare delle riforme che potrebbero contribuire ad uscire dalla crisi economica. Dal governo in più di un’occasione è stata espressa la speranza di poter continuare a crescere nel secondo semestre e i primi dati danno fiducia alla politica attuata in questo periodo da Lega e M5s che non hanno nessuna intenzione di abbandonare la strada intrapresa. Ma per avere dei risultati più confortanti bisognerà aspettare ancora qualche mese.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Bankitalia economia pil stime pil

ultimo aggiornamento: 20-04-2019


Bufera su Ryanair per il ‘supplemento neonato’

Istat, cala la fiducia di consumatori e imprese