Formula 1, Wolff sullo stop al cambio di mappatura: “Il divieto di alcune modalità di propulsione ci aiuterà in gara”.

La Mercedes si prepara al GP del Belgio e guarda senza timori alla novità introdotta al regolamento sul cambio di mappatura. Per l’ultima volta a Spa sarà consentito l’uso della doppia mappatura, bandita da Monza.

Stop al cambio di mappatura, Wolff: “Il divieto di alcune modalità di propulsione ci aiuterà in gara”

Toto Wolff ha fatto sapere di non essere particolarmente preoccupato dalla variazione al regolamento.

“Non ci mancano le prestazioni al sabato, in qualifica avevamo un bel margine e il divieto di alcune modalità di propulsione ci aiuterà effettivamente in gara. Se riesci a evitare di danneggiare il tuo propulsore in quei pochi giri di qualifica che hai a disposizione in Q3, poi le misurazioni dei danni scendono drasticamente: 5 giri di qualy mode non effettuati ci danno 25 giri di prestazioni in più in gara, e questo è qualcosa che crediamo ci darà più spinta”, ha dichiarato Wolff al sito ufficiale della Formula 1.

Lewis Hamilton
Monza 06/09/2019 – prove libere F1 / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: Lewis Hamilton

“Se dovessimo essere limitati nelle modalità di qualifica, allora saremo più forti in gara”

Wolff si dice convinto del fatto che alla fine del week-end di gara gli equilibri resteranno sostanzialmente invariati. Nel caso in cui la Mercedes dovesse perdere slancio nelle qualifiche andrebbe a guadagnare in gara.

“Anche se in qualifica potrebbe farci più male, cosa di cui non sono sicuro, nell’ordine di un paio di decimi, colpirà però tutti gli altri allo stesso modo […]. Se dovessimo essere limitati nelle modalità di qualifica, allora saremo più forti in gara”.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
evidenza Formula 1 Mercedes motori Toto Wolff

ultimo aggiornamento: 25-08-2020


Auto della Polizia: tutti i modelli in uso e quelli storici

MotoGP, Dovizioso vuole salutare la Ducati con il titolo iridato