Stop alle vendite di auto a benzina dal 2035. Von der Leyen: “Servono dei nuovi modelli e abbiamo mantenuto la promessa”.

BRUXELLES (BELGIO) – Stop alle vendite di auto a benzina dal 2035. Dopo le indiscrezioni delle scorse settimane, l’Unione Europea ha confermato la sua svolta sul clima per cercare di raggiungere l’obiettivo emissioni zero entro il 2050.

Il primo passo è quello di non vendere più auto a benzina dal 2035. Questa sembra essere la data ultima per consentire di mettere fine all’inquinamento nella prima parte di questo secolo. E maggiori dettagli su questa svolta saranno comunicati solo dopo il via libera anche degli Stati.

Ursula von der Leyen: “La rivoluzione verde è il nostro compito generazionale”

Il piano è stato presentato in conferenza stampa da Ursula von der Leyen. “L’economia dei combustibili fossili – ha detto la presidente dell’Ue riportata dall’Ansaha raggiunto i suoi limiti e servono dei nuovi modelli. Abbiamo mantenuto la promessa. L’Europa è il primo continente che presente un’architettura globale per realizzare le nostre ambizioni climatiche con una tabella di marcia“.

La rivoluzione verde – ha aggiunto la leader di Bruxelles – è il nostro compito generazionale, che ci deve unire e incoraggiare. Non si tratta solo di assicurare il benessere della nostra generazione, ma anche quella dei nostri figli e dei nostri nipoti. Non c’è un compiuto più grande e più nobile di questo e l’Europa è pronta a guidare“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ursula von der Leyen
Ursula von der Leyen

Il pacchetto sul clima dell’Ue

Nel pacchetto è prevista anche la possibilità di cofinanziare al 50% regimi di incentivazioni nazionali per l’acquisto di veicoli a zero emissioni e per la riqualificazione energetica degli edifici. Si tratta di un cambio di passo fondamentale per raggiungere le zero emissioni nel 2050.

Il progetto dell’Unione Europea sarà messo sul tavolo del prossimo Consiglio Ue e si attende il via libera dei leader europei per dare il via a questo pacchetto.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Opel, Uwe Hochgeschurtz il nuovo Ceo

Caso Whirlpool, al via i licenziamenti