Strage di Bologna, condanna all'ergastolo per Gilberto Cavallini

Strage di Bologna, ergastolo per Gilberto Cavallini

Strage di Bologna, condanna all’ergastolo per Gilberto Cavallini. L’ex Nar in Aula si è difeso: “Non accetto di pagare quello che non ho fatto”.

BOLOGNA – Strage di Bologna, condanna all’ergastolo per Gilberto Cavallini. Nessuno sconto per l’ex Nar che, secondo la Procura, ha partecipato in modo attivo all’attentato del 2 giugno 1980. E’ stato lui ad ospitare Fioravanti, Mambro e Ciavardini prima della strage e a fornire a questi tre documenti falsi e l’auto per arrivare nel capoluogo felsineo.

Strage di Bologna, ergastolo per Gilberto Cavallini

Gilberto Cavallini condannato all’ergastolo per l’attentato di Bologna. L’ex Nar è accusato di concorso in strage per aver ospitato e fornito documenti falsi e l’auto a Valerio Fioravanti, Francesca Mambro e Luigi Ciavardini, i tre esecutori materiali dell’attacco alla stazione del capoluogo felsineo avvenuta il 2 giugno 1980.

L’imputato in passato è stato condannato per altri omicidi, commessi tra il 1979 e il 1981. Dopo 37 anni di reclusione ora si trova in semilibertà. Ma presto per lui si potrebbero aprire le porte del carcere anche se si è sempre dichiarato estraneo alla vicenda. Per questo in futuro ci potrebbero essere il ricorso in secondo grado.

Tribunale di Milano
fonte foto https://www.facebook.com/francesco.nicastro

La difesa di Gilberto Cavallini

Presente in Aula, Gilberto Cavallini si è sempre dichiarato estraneo alla vicenda. “Sono in carcere dal 1983 – ha detto ai giudici l’ex Nar – sono anni di galera che mi sono meritato ma non accetto di dover pagare quello che non ho fatto, sia in termini di immagine che di prigione“.

Non accetto – ha continuato – la falsificazione della nostra storia. Abbiamo lasciato in mezzo alla strada molte vite umane, anche di nostri camerati e amici. Se voi pensate che dei ragazzini di poco più di 20 anni siano gli esecutori di ordini di gruppi di potere come la P2 o la mafia vi sbagliate. Io accetto qualsiasi vostra decisione ma una mia condanna sarebbe sbagliata. Non dobbiamo chiedere scusa per la strage di Bologna“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/francesco.nicastro

ultimo aggiornamento: 09-01-2020

X