Strage di Corinaldo, chiesto il giudizio immediato per la banda dello spray

Strage di Corinaldo, chiesto il giudizio immediato per la banda dello spray

Strage di Corinaldo, chiesto il giudizio immediato per la banda dello spray. L’udienza è prevista per i primi mesi del 2020.

ANCONA – La Procura ha chiesto il giudizio immediato per la banda dello spray che ha provocato la strage di Corinaldo. I magistrati hanno depositato la richiesta al gip che nelle prossime ore dovrà prendere una decisione. L’udienza potrebbe esserci nei primi mesi del 2020

Strage di Corinaldo, chi sono i fermati

Per la strage di Corinaldo gli inquirenti hanno fermato un gruppo di ragazzi tra i 19 e i 22 anni del Modenese specializzati nel furto di collanine e preziosi vari. Le modalità utilizzate nella discoteca ‘Laterna Azzurra’ erano già state messe in pratica in passato e proprio le indagini sugli episodi precedenti ha permesso il fermo dei responsabili della morte di sei persone.

La Procura ha chiesto al gip il giudizio immediato per i fermati che rischiano diversi anni di carcere. Attesa per la decisione del giudice delle indagini preliminari con il processo previsto per i primi mesi del 2020. Da tempo le famiglie dei cinque minorenni e della giovane madre chiedono giustizia con gli oltre duecento feriti che sperano di dimenticare al più presto quanto successo anche se l’anniversario del primo anno della tragedia è alle porte.

Tribunale di Milano
fonte foto https://www.facebook.com/francesco.nicastro

Il ricordo della tragedia di Corinaldo

Corinaldo e l’intera Italia si prepara a ricordare le vittime della Lanterna Azzurra. La tragedia è avvenuta nella notte tra il 7 e l’8 dicembre con molti giovani che stavano aspettando il concerto di Sfera Ebbasta ma lo spray ha trasformato una serata di festa in una strage.

Diverse le celebrazioni per commemorare le sei persone che hanno perso la vita nel locale marchigiano. Una giornata triste non solo per la piccola città di Corinaldo ma per l’intera Italia che subito dopo la tragedia ha espresso il proprio cordoglio per la morte dei connazionali.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/francesco.nicastro

ultimo aggiornamento: 06-12-2019

X